Monetario,o/n a 4% dopo chiusura rob,su derivati pesa timore Cpi

mercoledì 14 maggio 2008 13:12
 

MILANO, 14 maggio (Reuters) - Chiusura di periodo molto calibrata ieri per il mercato monetario, dopo l'aggiustamento della Bce con l'operazione a un giorno.

Oggi, primo giorno del nuovo periodo, il tasso overnight si è riportato su un più fisiologico 4,0% dopo essere stato al di sotto per parecchi giorni prima della chiusura rob.

I futures euribor sono in calo piuttosto consistente oggi, con il mercato che teme di nuovo che le preoccupazione per l'inflazione possano allontanare la possibilità di tagli dei tassi da parte della Bce.

Resta inoltre ancora molto ampio lo spread tra Euribor ed Eonia swap, visto come un indicatore del grado di fiducia delle banche circa le prospettive di liquidità e il rischio di credito.

CHIUSURA PERIODO MOLTO CALIBRATA IN ASSENZA TENSIONI

"Era da molto tempo che non vedevo una chiusura così ordinata come quella di ieri" dice in tesoriere di una grossa banca italiana leggendo i dati delle standing facilities presso la Bce che mostrano un sostanziale equilibrio tra i 1.300 euro di depositi e i 1.000 euro di lending. "Anche questo ammontare, da considerarsi molto contenuto, è diventato una rarità".

Ieri d'altra parte la Bce ha aggiustato il tiro con un drenaggio a un giorno da 23,5 miliardi, accolto questa volta in pieno dai tesorieri.

Il saldo di ieri è risultato a 171,966 miliardi con 23 miliardi di numeri neri.   Continua...