14 giugno 2008 / 11:07 / 9 anni fa

G8, rischio misure raccomandate da Fsf troppo blande - Tremonti

OSAKA, 14 giugno (Reuters) - Le misure per il rafforzamento del sistema finanziario raccomandate dal Financial stability forum guidato da Mario Draghi rischiano di essere troppo blande, dal momento che la crisi del settore finanziario e il rialzo dell'inflazione hanno innescato dinamiche non ordinarie nel sistema economico globale.

Lo ha detto il ministro dell'Economia Giulio Tremonti al termine dell'incontro con i responsabili finanziari del Gruppo degli Otto. Draghi ha partecipato al meeting in qualità di presidente del Forum per riferire ai ministri sull'applicazione di alcune delle raccomandazioni stilate dall'Fsf ad aprile.

"L'aspirina è una cosa ottima, ma se riguarda il decorso normale di una crisi" ha detto il ministro che aveva già paragonato le raccomandazioni del Forum alla medicina effervescente.

"La mia impressione è che possano essere necessari interventi shock... L'Islanda è stata salvata con strumenti non compresi dal catalogo del... Fsf" ha detto il ministro, che si è fatto ricordare dai cronisti l'acronimo del Financial stability forum.

Il sistema finanziario islandese è stato oggetto di scommesse al ribasso da parte di alcuni fondi speculativi, fronteggiato da un intervento congiunto di alcune banche centrali del Nord Europa.

Tremonti ha detto di avere una fiducia limitata nelle previsioni degli economisti e anche dei consessi come il G7 e il G8, che non sono riusciti a prevedere lo scoppio della crisi dei mutui subprime.

"Credo si sia verificata una crisi molto grave" ha detto Tremonti, definendo il contesto attuale come caratterizzato da una profonda incertezza.

Il ministro è poi tornato sul problema dell'impatto sociale dell'aumento esponenziale dei prezzi delle materie prime e di un'elevata incertezza economica.

"Fatti come l'Irlanda sono indicativi... sono i popoli che ci mandano messaggi di paura e incertezza... proprio perché irrazionali, questi messaggi sono più pericolosi" ha detto Tremonti riferendosi al 'no' irlandese registrato ieri nel referendum sul trattato di Lisbona.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below