Finanziaria va presentata con progetto Bilancio, dice Quirinale

venerdì 1 agosto 2008 13:43
 

ROMA (Reuters) - La legge Finanziaria va presentata assieme al disegno di legge di bilancio secondo quanto dispone il sistema di contabilità generale.

Lo precisa in una nota il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, commentando le indiscrezioni stampa secondo le quali il Quirinale "avrebbe bloccato una legge finanziaria troppo veloce".

L'ipotesi che il Consiglio dei ministri potesse esaminare la Finanziaria stamani era emersa ieri da fonti politiche ma il ministero dell'Economia aveva smentito la notizia come "totalmente priva di fondamento".

"Per quanto attiene all'ipotesi di un completamento della manovra attraverso la presentazione anticipata del disegno di legge finanziaria limitato alla definizione dei saldi ed alle tabelle, gli uffici del Quirinale hanno fatto presente che l'attuale sistema di contabilità generale richiede che la finanziaria sia presentata contestualmente al progetto di bilancio a legislazione vigente", spiega la nota.

"Non si tratta del rispetto di inutili formalismi, poiché la Finanziaria, anche se limitata all'indicazione dei saldi ed alle tabelle, serve comunque a modificare la legislazione vigente".

"In conseguenza, per comprendere quale sia l'effetto definitivo delle proposte del Governo, occorre confrontarle con il quadro finanziario derivante dalle decisioni assunte in passato, quantificato nel progetto di bilancio a legislazione vigente, in mancanza del quale risulterebbe ardua la stessa verifica della copertura della Finanziaria prescritta dalle norme contabili", spiega il Quirinale nella nota.

"Il Presidente della Repubblica ha, non da ora, pubblicamente rilevato l'assoluta necessità di una riforma organica della legge di contabilità generale dello Stato e delle procedure della decisione di bilancio, in modo da superare definitivamente 'una prassi legislativa che sfugge alle possibilità di comprensione dell'opinione pubblica': una prassi da cui sono derivati 'esiti che hanno mortificato il Parlamento e distorto la formazione delle decisioni in un campo essenziale come la formazione del bilancio dello Stato'", aggiunge il comunicato.

 
<p>Giorgio Napolitano in una foto d'archivio. REUTERS/Alessandro Bianchi (ITALY)</p>