Bce, aiutare crescita mantenendo ridotte attese inflazione-Noyer

martedì 13 maggio 2008 13:45
 

PARIGI, 13 maggio (Reuters) - In un periodo in cui le pressioni inflative sono in rialzo a livello globale, una politica monetaria accomodante potrebbe provocare una crescita dei prezzi, mentre la crescita si aiuta mantenendo ridotte le attese sull'inflazione.

Lo ha detto Christian Noyer, membro del consiglio di governo della Bce, nel corso di una conferenza stampa.

"C'è un mix esplosivo di prezzi in rialzo delle materie prime e politiche monetarie permissive che potrebbe creare una spirale, e se gli fosse permesso di svilupparsi colpirebbe in particolare i paesi poveri la maggior parte dei quali sono importatori di alimentari" ha detto Noyer, sottolineando il comportamento divergente di Fed e Bce.

"Le politiche differenti che abbiamo visto sono semplicemente e solamente il risultato di differenze obiettive nelle situazioni [economiche]" ha dichiarato, riferendosi all'indebitamento dei proprietari di case e allo sviluppo del mercato immobiliare.

Le sue parole circa l'impegno dei membri Bce di mantenere ridotta l'inflazione e le attese sull'inflazione per aiutare la crescita hanno provocato un ritracciamento immediato dei derivati Euribor, con il contratto a giugno che ha perso 8 tick, e dei rendimenti sui Bund decennali.