PUNTO 2- Bot 12 mesi, rendimento 4,58%, massimo da dicembre 2000

mercoledì 11 giugno 2008 17:56
 

(aggiunge commenti strategist)

MILANO, 11 giugno (Reuters) - Il rendimento semplice lordo del Bot annuale 15 giugno 2009, in asta oggi, è risultato pari al 4,580%, livello massimo dal dicembre 2000, quando il tasso di un titolo di pari durata era uscito al 4,637%. All'asta dello scorso 12 maggio il Bot è stato collocato con un rendimento del 4,035%.

"Il rendimento è salito coerentemente con le aspettative del mercato sui tassi di questo periodo" dice Giuseppe Maraffino, di Unicredit Mib. "I toni aggressivi della Bce fanno sì che anche i rendimenti dei Bot salgano. Dopo le parole di Trichet i mercati hanno iniziato a prezzare un rialzo di 75 punti base nel giro di un anno", precisa ancora lo strategist.

Nella consueta conferenza stampa che fa seguito alla decisione sui tassi il presidente Bce giovedì scorso aveva detto che ci sono buone possibilità di un rialzo dei tassi già a luglio.

"L'asta è andata bene" dice ancora Maraffino. "Lo si vede dalla buona domanda e dallo spread verso l'Eonia swap".

Il bid-to-cover del titolo è stato pari a 1,590 da 1,564 dell'asta di maggio.

Il Bot a 12 mesi era offerto oggi per 5,5 miliardi, è stato richiesto per 8,746 miliardi e collocato al prezzo medio ponderato di 95,574 da 96,070 dell'asta precedente.

In tarda mattinata, sulla curva Eonia swap la scadenza a un anno quotava 4,557/4,577.

Il prezzo minimo è stato pari a 95,560 e il riparto al 77,248%. Il prezzo fiscale è stato di 95,574. Il titolo ha regolamento il 16 giugno venturo.