Mutui, governo Usa potrebbe acquisire Fannie Mae,Freddie Mac-NYT

venerdì 11 luglio 2008 08:47
 

NEW YORK, 11 luglio (Reuters) - Il governo degli Stati Uniti sta prendendo in considerazione l'idea di acquisire Fannie Mae FNM.Ne Freddie Mac FRE.N e di metterle sotto tutela se i loro problemi dovessero peggiorare. La notizia è stata riportata dal New York Times, che cita persone informate sul piano.

Una volta messe sotto tutela, le azioni delle due società varrebbero poco o nulla e le perdite sui mutui di loro proprietà o da loro garantiti verrebbero pagati dai contribuenti, si legge sulla versione on line del giornale.

I funzionari coinvolti nelle trattative hanno sottolineato che nessun intervento dell'amministrazione è imminente e che le due società sono considerate in crisi.

Un portavoce di Freddie Mac non ha voluto commentare, mentre non è stato possibile raggiungere Fannie Mae e i funzionari del governo Usa per un commento.

I titoli delle due società hanno continuato a calare per tutta la settimana e ieri hanno toccato il loro minimo dal 1991, limitando gravemente la loro capacità di raccogliere quei capitali di cui hanno bisogno per comprare mutui ipotecari e tenere bassi i tassi dei mutui.

Negli ultimi giorni, il livello di preoccupazione sulla salute dei due giganti dei mutui americani è salito tra gli alti funzionari del governo al punto di portarli a organizzare una serie di incontri e di conference call per discutere di un piano di sopravvivenza.

Gli alti funzionari dell'amministrazione Bush hanno detto al giornale che stanno prendendo in considerazione anche l'idea di chiedere una legge che possa dare dare l'esplicita garanzia del governo sul debito da 5.000 miliardi di dollari posseduto o garantito dalle due società.

Questa possibilità, hanno aggiunto i funzionari, è stata ritenuta poco attraente dal momento che di fatto raddoppierebbe le dimensioni del debito pubblico.

Secondo i funzionari, poi, una simile iniziativa sarebbe inefficace perché i mercati hanno già ampiamente accettato che dietro le due società ci sia il governo. Alla chiusura della piazza americana ieri, le azioni di Freddie Mac sono precipitate del 22% a 8 dollari e quelle di Fannie Mae hanno perso il 13,8% a 13,20 dollari.