Governo, Berlusconi: usare decreto legge ogni volta che serve

mercoledì 1 ottobre 2008 17:46
 

NAPOLI, 1 ottobre (Reuters) - Il governo farà ricorso allo strumento del decreto legge ogni volta in cui lo riterrà opportuno per necessità ed urgenza, evitando le lungaggini parlamentari.

Lo ha detto il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, in una conferenza stampa a Napoli.

"E' mia intenzione procedere con un decreto legge su ogni materia sulla quale lo riterrò necessario, anche imponendo al Parlamento di approvarlo entro due mesi", ha detto il presidente del Consiglio lamentando in particolare che il ddl sulla prostituzione approvato dal governo tre settimane fa non sia ancora stato calendarizzato in commissione.

"Io penso che per governare questo Paese si debba usare di più lo strumento del decreto legge, è l'unico strumento per interventi decisivi e immediati", ha precisato.

Berlusconi ha poi chiarito come sia necessario agire di concerto con il Quirinale.

"Tutto dipende dall'accordo con il Capo dello Stato. E' il Capo dello Stato che giudica se un decreto legge è tale, cioé necessario e urgente", ha detto il presidente del Consiglio.