Treasuries scivolano su timori nazionalizzazione Fannie, Freddie

venerdì 11 luglio 2008 15:54
 

NEW YORK, 11 luglio (Reuters) - I prezzi dei titoli di Stato americani perdono quota sui timori di un aumento dei debiti del governo in caso di un piano di salvataggio dei due pilastri del finanziamento immobiliare Fannie Mae FNM.N e Freddie Mac FRE.N.

Citando fonti vicine al dossier, il New York Times ha scritto che il governo americano ha intenzione di rilevare i due erogatori di muti nel caso in cui i loro problemi di liquidità dovessero aggravarsi. L'indiscrezione stampa ha affossato i titoli delle due società, che intorno alle 15,45 perdono circa metà del proprio valore.

Al contrario le obbligazioni delle agenzie Gse si sono rafforzate, con il differenziale di rendimento con i Treasuries che si è ridotto fino a 29 punti base, secondo GOVPX/Garban-ICAP, con alcuni strategist che citano lo spostamento di denaro dai Treasuries al debito delle agenzie.

"A muovere il mercato oggi è il movimento dai Treasuries alle obbligazioni delle agenzie", dice Jim DeMasi, chief fixed income strategist di Stifel Nicolaus & Co., a Baltimore.

"Oggi come mai prima d'ora c'è un rapporto stretto con Fannie, Freddie e il governo Usa", ha aggiunto.

"I commenti dei funzionari del governo rafforzano le attese di un eventuale takeover da parte del governo sugli erogatori di mutui", dice sempre DeMasi, aggiungendo che si tratta di "una notizia positiva per i possessori di bond delle agenzie" Gse.

Il benchmark decennale del Tesoro US10YT=RR cede 4/32 a 100*15 con un rendimento di 3.818 percent dal 3,80 della chiusura di ieri. Il due anni perde 2/32 a 100*26 e rende 2,445% .