8 luglio 2008 / 16:41 / 9 anni fa

PUNTO1-Cct,misure Tesoro non risolutive su secondario-specialist

(aggiunge in coda dichiarazione Mts)

MILANO, 8 luglio (Reuters) - Le misure prese dal Tesoro per premiare gli specialist più attivi nel comparto dei Cct potranno aiutare la distribuzione dei titoli dal mercato primario al secondario, ma non saranno in ogni caso risolutive.

Lo ritengono alcuni strategist e operatori di reddito fisso, secondo cui il problema del rendimento più basso dello strumento rispetto ad altri concorrenti è irrisolvibile nel breve periodo.

“La misura del Tesoro darà un po’ di capacità di assorbire l‘offerta, sarà come un po’ di olio nel meccanismo di distribuzione” dice Luca Cazzulani, strategist per il reddito fisso di Unicredit. “Il problema è rappresentato dalla crisi del monetario, con un forte divario tra Bot e Libor che penalizza i Cct. Ma su questo nessuno può intervenire”.

Tramite un decreto ministeriale il Tesoro ha modificato le regole per la valutazione degli specialist: il peso dei Cct nel calcolo della quota di aggiudicazione dei titoli di Stato in asta è stato raddoppiato, mentre è stato aumentato quello riguardo all‘attività sul secondario.

I Certificati di Credito del Tesoro sono indicizzati sul rendimento del Bot a sei mesi. L‘allontanamento dai Cct, e quindi il calo dei prezzi, è andato di pari passo con il rialzo dei tassi Euribor e Libor, utilizzato dalle banche per esprimere le preoccupazioni circa il rischi di credito. “Da marzo i Cct hanno perso 2 figure e mezzo, un crollo a cui non si assisteva da 15 anni” ricorda un trader. “Mentre il Tesoro studiava qualche contromisura i titoli sono risaliti un po’, ma ci sarà bisogno di altro per riportare liquidità”.

Il Cct dicembre 2014, considerato il titolo di riferimento per il settore, due settimane fa ha toccato un minimo di 98 per poi risalire a 98,52.

I rendimenti meno appetibili rispetto ai Bot hanno causato un‘ondata di vendite, in particolare dai fondi di investimento, e l‘assenza di liquidità ha amplificato il calo dei prezzi.

PER IL TESORO APERTE ULTERIORI OPZIONI

“Quello che ha deciso il Tesoro non è risolutivo perché gli investitori finali non vengono premiati” dice Alessandro Tentori, strategist di Bnp Paribas. “Un grande fondo non è granché interessato al fatto che uno specialist guadagni qualcosa oppure no”.

Secondo Tentori inoltre l‘indicizzazione dei Cct a uno strumento nazionale come i Bot chiude la porta a investitori non italiani. Un cambio di indicizzazione è tuttavia “impossibile, considerando la massa di titoli in circolazione”.

Concorde su questo punto anche Cazzulani, che sottolinea come il Tesoro abbia definito temporanee le misure per sostenere i titoli. “E’ stato chiaro su questo, non sono pensate come permanenti perché non dovrebbe essere permanente il divario tra Bot e Libor” dice ancora lo strategist di Unicredit.

Secondo una fonte, Tesoro e specialisti “stanno ancora lavorando insieme, si tenta di arrivare a un pacchetto risolutivo”.

Una seconda fonte rivela che nelle scorse settimane il Tesoro avrebbe rivolto pressioni a Mts, la società mercato leader in Europa per il trading sui titoli di Stato.

“Per quanto riguarda i Cct il Tesoro avrebbe preferito maggiori vincoli per gli spread bid/ask messi sulla piattaforma dagli specialist” dice la fonte. “La risposta negativa è stata accolta con delusione”.

Ciro Pietroluongo, presidente consiglio di Gestione di Mts, ha precisato che “dal Tesoro è giunta solo una richiesta di maggiore informativa e di maggiore attenzione circa l‘andamento dei prezzi e degli spread”. Secondo Pietroluongo “è una richiesta che la società sta puntualmente esaudendo”.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below