Pensioni, niente scalone ma serve innalzamento età - Sacconi

giovedì 8 maggio 2008 18:07
 

ROMA (Reuters) - Il governo di centrodestra non ha intenzione di reintrodurre lo scalone previdenziale ma di intervenire per un innalzamento effettivo dell'età pensionabile.

Lo ha detto il neo ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi, al termine del giuramento del nuovo governo al Quirinale.

"È stato un errore mettere mano alla nostra riforma delle pensioni però sarebbe oggi un errore rimettere in discussione l'età minima di pensionamento, per cui lavoreremo comunque in altri modi per alzare effettivamente l'età di lavoro", ha detto Sacconi.

Alla domanda su cosa pensasse dell'accordo fra Cgil, Cisl e Uil di ieri sulla riforma contrattuale, Sacconi ha risposto: "E' una buona intesa che senza entrare nel merito di per sé costituisce un modo più agevole di perseguire l'accordo sul nuovo modello contrattuale".

A chi chiedeva se la detassazione degli straordinari sarà varata dal primo consiglio dei ministri, Sacconi ha risposto: "Lo faremo presto, non so dire quando".