Monetario, o/n poco oltre 4%, futures Euribor sulle posizioni

mercoledì 7 maggio 2008 12:24
 

MILANO, 7 maggio (Reuters) - Negli scambi di metà seduta sull'interbancario europeo si mantengono sulle posizioni i derivati sui tassi di riferimento, mentre i depositi a brevissimo appaiono ulteriormente schiacciati sul 4,0% Bce in vista dell'appuntamento di domani con il verdetto sui tassi.

A ingessare il mercato è soprattutto l'attesa della nuova conferenza stampa di Jean-Claude Trichet, che, come di consueto, illustrerà i motivi a monte della prevista conferma dello status quo di politica monetaria.

"Tutto fermo in vista di domani: la curva Euribor si è portata poco oltre la chiusura di ieri, dopo un'apertura di mezzo centesimo più bassa. La leggera discesa dei tassi è partita dall'area del dollaro per arrivare a quella dell'euro, mentre il 'cash' si è ulteriormente allineato al riferimento Bce" spiega un operatore.

Scarso impatto sull'interbancario, a differenza di quanto avvenuto per cambi e obbligazionario, sembrano esercitare gli ultimi commenti in materia di politica monetaria da parte di esponenti della Federal Reserve. Presidente della filiale di Kansas City, Thomas Hoenig ha dichiarato ieri che potrebbe essere necessario un intervento "tempestivo" sui tassi - al rialzo - per contrastare le pressioni di inflazione.

"Che il ciclo dei tagli possa considerarsi esaurito è nei prezzi del mercato dall'ultimo ribasso del 30 aprile scorso... sono dichiarazioni che tendono soprattutto a favorire i corsi della valuta Usa" aggiunge l'addetto ai lavori.

Conferma ed estende la discesa il cambio dell'euro/dollaro anche dopo l'ultimo dato macro tedesco, che mostra per marzo una flessione di 0,6% negli ordini per il settore manifatturiero di cui si prevedeva invece un recupero di 0,3%.

Intorno alle 12,15 sulla curva Euribor il futures giugno FEIM8 è fermo da martedì sera a 95,26, a riflesso di un tasso implicito di 4,74%, quello a settembre FEIU8 risale di 15 millesimi a 95,42 (4,58%) e quello a dicembre FEIZ8 guadagna 0,025 a 95,52% (4,48%).

Alla stessa ora tra i depositi il periodo overnight viaggia a 4,03/06% sul Mid, poco sotto la media Eonia fissata ieri a 4,062% da 4,065% di lunedì.

Sotto il profilo dei flussi la seduta odierna farà registrare la distruzione dei 20 miliardi di euro drenati dal pronti termine Bce di ieri in una situazione di fondi ancora abbondante andando verso la fine del mese di mantenimento martedì prossimo 13 maggio.

Dettagli sulla liquidità in Europa e in Italia alle pagine Reuters ECB40 e BITS.

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Monetario, o/n poco oltre 4%, futures Euribor sulle posizioni | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    20,741.37
    -0.46%
  • FTSE Italia All-Share Index
    22,923.82
    -0.39%
  • Euronext 100
    1,010.87
    -0.37%