Direttiva su pubblicità società, Ue deferisce Italia a Corte

martedì 6 maggio 2008 17:09
 

MILANO, 6 maggio (Reuters) - La Commissione europea ha deciso di deferire l'Italia alla corte di Giustizia comunitaria per non avere attuato integralmente la direttiva sui requisiti di pubblicità delle società quotate e non quotate, comunica una nota dell'esecutivo.

La direttiva in oggetto facilita in particolare la registrazione elettronica di atti presso i registri delle imprese e di commercio da parte delle società e consente inoltre alle parti interessate di ottenere dal registro copia in formato elettronico degli atti, spiega il comunicato.

Gli stati membri erano tenuti ad attuare la direttiva entro il 31 dicembre 2006.