Btp chiusura mista con recupero 10anni, Cct in sofferenza

venerdì 6 giugno 2008 17:48
 

 MILANO, 6 giugno (Reuters) - Chiusura mista per il
secondario italiano, con la parte lunga della curva in
territorio positivo  e il due anni ancora in profonda
sofferenza. Particolarmente penalizzati anche i Cct.
 Il decennale, in difficoltà da ieri, ha invece mostrato un
certo recupero.
 "In vista di cedole più alte i coupon ufficiali sono
tutt'altro che appetibili. Sui mercati ufficiali non si vedono
grandi scambi, ma è evidente l'esigenza di chiudere le
posizioni" dice un trader. "Particolarmente penalizzati i titoli
che hanno appena fatto il coupon, quindi quelli che hanno le
scadenze il dicembre e giugno".
 Alle 17,10 circa, su Mts il Cct 1 giugno 2010 su Mt cede 37
punti base a 99,64, mentre il dicembre 2010 arretra di 24 punti
base. Il dicembre 2014 perde invece 21 punti.
 Malgrado le turbolenze che si sono abbattute sul mercato
dopo le dichiarazioni rilasciate ieri dalla Bce, nel pomeriggio
di oggi non si sono registrati grandi flussi, a dire dei trader.
 "Paradossalmente non si sono visti grandissimi flussi. Sui
mercati ufficiali gli scambi restano rarefatti, i grandi
investitori sono piuttosto attendisti. Sicuramente c'è stato un
forte movimento di mercato in termini di prezzi, ma fondi e
grandi clienti istituzionali non sono stati particolarmente
attivi, sono un po' rimasti a guardare quello che succedeva"
dice un trader.
 Su Mts infatti il decennale e il trentennali non registrano
alcuno scambio dalla mattinata.
 Le parole di Trichet hanno ieri innescato forti vendite
sulla parte a breve della curva, la più sensibile alle
variazioni di politica monetaria. Un certo flusso di vendite si
era visto anche sul decennale.
 Ha avuto quindi luogo un'inversione della curva dei
rendimenti dello Schatz e del decennale tedesco, inversione che
si è accentuata oggi fino a toccare i massimi dal lancio
dell'euro.
 La curva italiana non mostra ancora alcuna inversione,
tuttavia è evidente una riduzione dello spread rispetto ai
livelli consueti (attorno ai 35 punti base prima delle
dichiarazioni della Bce) e anche ai livelli di ieri.
 Trichet ha detto chiaramente che ci sono buone possibilità
di un rialzo dei tassi già a luglio visto che l'inflazione
continua a crescere con timori di ulteriori pressioni dagli
aggiornamenti salariali, mentre i dati macro indicano che la
crescita economica è moderata ma continua.
 
===================== QUOTAZIONI 17,30 ==========================
                                 PREZZO     VAR.   RENDIMENTO
FUTURES BUND GIUGNO      FGBLM8   111,98   (+0,52)
BTP 2 ANNI (MAR 10)    IT2YT=RR    98,65   (-0,65)    4,880%
BTP 10 ANNI (FEB 18)  IT10YT=RR    96,77   (+0,02)    4,967%*
BTP 30 ANNI (FEB 37)  IT30YT=TT    83,31   (+0,84)    5,181% *
======================= SPREAD (PB) ===========================
                                           CHIUSURA PRECEDENTE
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5     42                46       
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3     22                16       
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5     57                42    
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7     47                45       
BTP 10/2 ANNI                       8,7** (3,9)***     9,3
BTP 10/30 ANNI                     21,4** (26,7)***   41,2
===============================================================
* Quotazioni ricavate dal circuito Reuters. I titoli non
sono scambiati su Mts dalla mattina.
 ** spread ricavati da quotazioni Reuters per rendimenti di
decennale e trentennale
 *** spread sulle basi della quotazione Mts