Usa, Fannie Mae registra altro trim negativo, taglia dividendo

martedì 6 maggio 2008 14:05
 

NEW YORK, 6 maggio (Reuters) - Il maggior emittente di mutui statunitense, Fannie Mae FNM.N, ha indicato oggi di aver registrato il terzo trimestre consecutivo di perdite e causa del perdurare della crisi nel settore immobiliare nei primi tre mesi del 2008.

La società di interesse nazionale annuncia che ridurrà il dividendo sulle ordinarie a cominciare dal terzo trimestre 2008, dal momento che si attende perdite significative sul credito anche nel 2009. Fannie Mae intende raccogliere nuovo capitale per 6 miliardi di dollari attraverso offerte pubbliche.

Dopo il pagamento del dividendo per le privilegiate, la società registra nel primo trimestre una perdita di 2,51 miliardi di dollari, pari a 2,57 dollari per azione. Nel quarto trimestre il rosso aveva raggiunto il livello record di 3,6 miliardi di dollari.

Un anno fa, poco prima della crisi del mutui, Fannie aveva registrato un profitto, dopo il pagamento dei dividendi alle privilegiate, di 826 milioni di dollari, o 85 cent per azione.

Gli analisti di Wall Street, in media, si attendevano una perdita di 1,48 dollari per azione, escludendo le voci straordinarie, secondo Reuters Estimates. Le dieci stime andavano da un profitto di 12 cent per azione a una perdita di 2,40 dollari per azione.

Considerando tutto il periodo fino a febbraio, i prezzi delle case sono scesi di quasi il 15% dal loro picco di luglio 2006, secondo i dati dell'indice Standard & Poor's/Case Shiller su 20 aree metropolitane.

Fannie Mae prevede che i prezzi delle case scenderanno tra il 7 e il 9% su base nazionale nel 2008.