Bce, Mersch a stampa: rialzo tassi aiuterà a ristabilire fiducia

venerdì 4 luglio 2008 09:22
 

FRANCOFORTE (Reuters) - Il rialzo dei tassi di interesse manda un segnale che la Bce è decisa circa l'inflazione e aiuterà a ristabilire la fiducia.

Lo ha detto Yves Mersch, membro del consiglio direttivo della Bce in un'intervista al giornale lussemburgese Tageblatt.

La Bce, che ieri ha alzato i tassi di 25 punti base portando il tasso di riferimento al 4,25%, ha tenuto conto di diversi fattori, compreso il rallentamento della crescita economica, le tensioni dei mercati finanziari e l'elevata incertezza, ha detto Mersch secondo quanto riportato dal giornale.

Il rialzo dei tassi, il primo in oltre un anno, ha un'importante funzione di segnale che tutti i paesi stanno combattendo insieme per la stabilità dei prezzi.

"Le aspettative di inflazione stanno crescendo. Ciò è pericoloso. Se non si facesse nulla si perderebbe la fiducia e si finirebbe per dover alzare di più i tassi. Meglio un piccolo male oggi di un male decisamente maggiore in futuro" ha detto Mersch precisando che la Bce vede un rallentamento economico, ma non una stagnazione.

"Si dovrebbe arrivare a un punto minimo della crescita economica a metà di quest'anno. Esattamente quando la crescita si riprenderà, è difficile da dire. Le previsioni della Bce restano le stesse: l'economia sta crescendo più lentamente, ma sta crescendo".

 
<p>Il membro del consiglio direttivo della Bce, Yves Mersch. PJ/</p>