Dpef, valutare possibilità reversibilità Tfr a fondi - Draghi

mercoledì 2 luglio 2008 16:51
 

ROMA, 2 luglio (Reuters) - La Banca d'Italia invita il governo a valutare "con attenzione" ed "entro certi limiti" la possibilità di concedere la reversibilità a quei lavoratori che hanno deciso di affidare il loro Tfr ai fondi pensione.

"Va valutata con attenzione la possibilità di garantire, entro certi limiti, la reversibilità della scelta di conferire il Tfr ai fonti", ha detto il governatore Mario Draghi in un'audizione parlamentare sul Dpef.

"Per favorire la concorrenza tra fondi, si potrebbe introdurre la completa portabilità del contributo datoriale. Andrebbero considerate misure atte ad accrescere l'efficienza del mercato delle rendite vitalizie. Va migliorata l'informazione sulla pensione pubblica maturata da ciascun lavoratore e sui costi e le caratteristiche della pensione complementare", ha poi aggiunto.

Il ministro del Welfare Maurizio Sacconi ha nei giorni scorsi detto di voler discutere in alcuni casi la non reversibilità prevista oggi dalla legge.