Italia, entro giugno anticipo manovra 2009 da 10 miliardi

lunedì 2 giugno 2008 10:05
 

ROMA (Reuters) - Il Tesoro starebbe studiando una manovra da circa 10 miliardi di euro per il 2009 con alcuni provvedimenti varati per decreto entro giugno che anticiperebbero gli effetti dell'intervento per circa 5 miliardi già a valere sul 2008. Lo scrivono oggi alcuni quotidiani citando fonti romane e in vista della visita del ministro dell'Economia Giulio Tremonti oggi a Francoforte per l'Eurogruppo in cui il ministro dovrebbe delineare i punti essenziali della manovra.

Secondo La Repubblica "il Tesoro starebbe lavorando a una manovra da 10 miliardi per il 2009 i cui effetti, oltretutto, sarebbero anticipati già ai primi di luglio con un decreto taglia spesa".

Secondo La Stampa, il decreto varrebbe circa 5 miliardi e potrebbe essere presentato entro giugno in concomitanza con il Dpef.

I quotidiani concordano sui contenuti della misura. Tra questi, il blocco del turnover nel pubblico impiego "con una nuova assunzione ogni otto lavoratori messi in pensione", dice Repubblica, ma cita La Stampa, interventi su scuola, con "taglio ai docenti" e sanità. Ci sarebbe poi una prima tranche di liberalizzazioni nei servizi pubblici locali e la dismissione di "decine di caserme" all'interno di un piano di cessione del patrimonio pubblico.

Oggi la Ue comunicherà all'Italia le proprie raccomandazioni che, secondo una anticipazione di Repubblica, conterranno l'esortazione a proseguire nel rigore di bilancio. "L'Italia deve controllare con estrema cura le dinamiche della spesa ed evitare qualsiasi uscita addizionale, tagli delle tasse compreso, che non siano controbilanciate da altre sforbiciate in grado di non deteriorare il bilancio strutturale 2008", si legge sul quotidiano che cita il documento Ue.

 
<p>Il ministro dell'Economia Giulio Tremonti. REUTERS/Francois Lenoir (BELGIUM)</p>