Treasury Usa in rialzo, timori banche spingono acquisti

lunedì 2 giugno 2008 15:53
 

NEW YORK, 2 giugno (Reuters) - I prezzi dei Treasuries Usa sono in rialzo negli scambi di New York dopo che i rinnovati timori sul settore bancario hanno alimentato le vendite sull'azionario e spinto gli investori verso i porti più sicuri dei titoli governativi a basso rischio.

I trader puntano anche sul fatto che l'ondata di importanti dati economici americani attesi in settimana possano sostenere la visione di una economia Usa in recessione impedendo pertanto alla Fed di alzare i tassi per quest'anno.

In mattinata l'annuncio dell'istituto britannico dei mutui Bradford & Bingley BB.L di un calo degli utili e di un piano di salvataggio ha penalizzato tutto il settore bancario globale e messo sotto pressione il mercato azionario europeo e americano.

Il mercato del debito fisso avvia dunque il mese di giugno in ripresa dopo un deludente maggio durante il quale le tensioni sull'inflazione derivanti dai rialzi dei prezzi petroliferi e alimentari avevano spinto il rendimenti ai massimi livelli dell'anno.

Sul fronte macroeconomico alle 16 italiane le attenzioni saranno puntate sull'indice Ism di maggio, la cui lettura dovrebbe mostrare una contrazione del settore manifatturiero statunitense per il quarto mese consecutivo (consensus 48,5).

Intorno alle 15,45 il benchmark a 10 anni US10YT=RR è in rialzo di 9/32 a 98*23 con un rendimento del 4,03%. Alla stessa ora il 2 anni US2YT=RR sale di 5/32 a 100*03 con un rendimento del 2,569%.