Fisco, entrate primi 10 mesi -3,4% su 2008, Iva -8,7% - Tesoro

venerdì 11 dicembre 2009 18:19
 

ROMA, 11 dicembre (Reuters) - Tra gennaio e ottobre le entrate tributarie mostrano un calo del 3,4% rispetto allo stesso periodo del 2008.

Lo dice il ministero dell'Economia aggiungendo che l'andamento "è sostanzialmente imputabile all'andamento delle imposte dirette, Ires e Ire, ed è giustificato sia dalla rateizzazione delle imposte versate in autoliquidazione, sia dal deterioramento del ciclo economico".

Le imposte indirette presentano una variazione negativa del 5%, stabile rispetto al periodo gennaio-settembre. Scende dell'8,7% il gettito dell'Iva complessiva (scambi interni e importazioni).

Si conferma invece il buon andamento degli incassi da ruoli relativi ad attività di accertamento e controllo che continuano a sostenere le entrate tributarie: "Nel periodo gennaio-ottobre 2009 il gettito è cresciuto del 19,6% rispetto allo stesso periodo del 2008".

"Il confronto tra gli andamenti delle entrate tributarie nei Paesi oggetto della rilevazione evidenzia che l'Italia, per il sesto mese consecutivo, è il Paese con il più contenuto livello di contrazione delle entrate tributarie cumulate mensili", sostiene il Tesoro.

"Quasi tutti gli altri Paesi presentano tassi di variazione negativi superiori al 10%", si legge ancora nella nota.