PORTAFOGLI-Gestori positivi su equity, ok small cap ed emergenti

mercoledì 9 dicembre 2009 17:06
 

MILANO, 9 dicembre (Reuters) - Puntare sulle società di taglia medio-piccola che operano in comparti ciclici, ma che godono di posizioni di nicchia, guardando soprattutto ai mercati emergenti.

E' la view che emerge dai report di varie società di gestione, pubblicati in vista del 2010.

Lazard Asset Management suggerisce di focalizzarsi sulle small cap con bilanci solidi e produzione di cassa, che operano in business di nicchia.

Brian Pessin ed Edward Rosenfeld, che gestiscono il fondo da 765 milioni di dollari European Small Cap Equity di Lazard AM, ritengono che l'anno prossimo e il 2011 vedranno una focalizzazione del mercato su questa tipologia di titoli.

Fra le società in cui il fondo di Lazard AM ha investito figurano Andritz (ANDR.VI: Quotazione), che produce turbine per impianti idroelettrici, Kapsch TraffiCom (KTCG.VI: Quotazione), che opera nei sistemi elettronici, Healthcare Locums HLO.L, società che fornisce personale specializzato, ed EVS (EVSB.BR: Quotazione), gruppo belga che opera nelle tecnologie di trasmissione.

William De Vijlder, responsabile degli investimenti di Fortis, ritiene che il 2010 vedrà un rallentamento dei rendimenti azionari e un incremento della volatilità.

Al momento, comunque, Fortis è sovrappesata sull'equity, in particolare sui mercati emergenti.

De Vijlder prevede un leggero incremento dei rendimenti obbligazionari nel 2010, sottolineando "leggero". Pertanto, Fortis sottopesa i bond.

Julian Thompson, manager di Threadneedle che gestisce il fondo da 76 milioni di sterline Global Emerging Markets Equity, ritiene che i mercati emergenti l'anno prossimo faranno meglio del mondo sviluppato.   Continua...