Usa, piano Tarp esteso ad ottobre 2010 - Geithner

mercoledì 9 dicembre 2009 16:14
 

WASHINGTON, 9 dicembre (Reuters) - Il Segretario al Tesoro Usa Timothy Geithner ha annunciato l'estensione dell'operatività del piano di salvataggio pubblico Tarp (Troubled asset relieve fund) fino a ottobre 2010.

Il piano stanziava originariamente 700 miliardi di dollari ma Geithner ha chiarito che la spesa effettiva non sarà superiore a 550 miliardi.

Secondo quel che si legge in lettere inviate dal Tesoro alla presidente della Camera dei Rappresentanti Nancy Pelosi e al leader di maggioranza al Senato Harry Reid, il prolungamento del Tarp a fine ottobre del prossimo anno permetterà all'amministrazione Obama di ricorrere ai fondi di salvataggio per alleviare il problema dei pignoramenti immobiliari e sostenere il credito alle piccole imprese.

"L'estensione serve per aiutare le famiglie americane a stabilizzare i mercati finanziari perchè, tra altre cose, ci consentirà di mettere in atto programmi rivolti al mercato immobiliare e alle esigenze delle piccole aziende, al contempo mantenendo la capacità di rispondere a minacce impreviste" si legge nella missiva di Geithner.

Il Tesoro si attende di avere fino a 175 miliardi di rimborsi sul piano entro fine 2010 e una sostanziosa serie di altri rimborsi nel periodo successivo.

Geithner aggiunge anche che il Tesoro potrebbe accrescere gli impegni a carico del Tarp e relativi al cosiddetto Talf (lo strumento attraverso cui la Fed presta fondi agli investitori per l'acquisto di titoli) senza aggravi aggiuntivi per i contribuenti.

Il governo prevede di recuperare quasi tutti i 364 miliardi erogati sotto l'egida Tarp nel 2009 (solo 42 miliardi dovrebbero mancare all'appello), si legge ancora.