Finanziaria, Tremonti a giornali politici: presto nuove norme

mercoledì 9 dicembre 2009 13:09
 

ROMA, 9 dicembre (Reuters) - Il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, assicura i quotidiani politici che saranno recuperati i tagli all'editoria disposti con la Finanziaria.

Intervenendo in collegamento telefonico nel corso di una riunione fra il presidente della Camera, Gianfranco Fini, e i direttori di alcuni giornali a rischio, Tremonti ha spiegato che entro gennaio il governo emanerà un nuovo decreto per ripristinare il cosiddetto "diritto soggettivo" ai fondi pubblici per l'editoria.

L'intenzione del governo, riferisce uno dei partecipanti alla riunione, è di garantire i finanziamenti a quei "giornali che hanno un precisa funzione storica e politica".

La presa di posizione del Tesoro arriva dopo che la Finanziaria ha disposto l'equiparazione tra giornali di partito e quotidiani tradizionali, ponendo le basi per il taglio dei contributi diretti. Una misura che, secondo la Fnsi, pone a rischio di sopravvivenza numerose testate fra cui L'Unità, Il Manifesto, il Secolo d'Italia e Liberazione.