Grecia sotto ombrello Ue ma non aspetta salvatore - ministro

mercoledì 9 dicembre 2009 11:44
 

ATENE, 9 dicembre (Reuters) - La Grecia è sotto l'ombrello dell'Unione Europea ma dipende dalle proprie forze. Lo ha spiegato il ministro delle Finanze greco George Papaconstantinou. Il listino di Atene perde oltre il 2,6% dopo che ieri Fitch ha tagliato il rating del paese.

"La Grecia fa affidamento sulle sue forze. Non stiamo aspettando che qualcuno ci salvi", ha detto George Papaconstantinou in una conferenza stampa.

Ieri Fitch ha tagliato la valutazione sul debito greco a BBB+, con un outlook negativo, a causa del deterioramento della situazione finanziaria del paese. E' la prima volta negli ultimi dieci anni che una delle maggiori agenzie abbassa il rating di Atene sotto A.

Il settore bancario greco scende di quasi il 3%, dopo aver perso il 16% in cinque giorni. Il differenziale tra il rendimento dei titoli greci con scadenza decennale e quello dei bond tedeschi si è allargato a 255 punti base, il massimo da aprile.

"La Grecia affronterà turbolenze nei mercati finanziari nei prossimi mesi", ha detto Papaconstantinou, precisando che la Grecia non ha un bisogno immediato di prestiti e che il settore bancario è fondamentalmente solido.

Il ministro ha ribadito che il governo farà tutto il necessario per ridurre il deficit del paese, che per quest'anno è stimato al 12,7%. Papaconstantinou ha aggiunto che sarà rivisto il programma di spese per la Difesa.