PUNTO 1-Italia non ha problemi esposizione a debito greco-Tesoro

mercoledì 2 dicembre 2009 18:02
 

(aggiunge dichiarazioni di stamane del ministro greco e background)

BRUXELLES, 2 dicembre (Reuters) - L'Italia non ha particolari problemi di esposizione al debito greco e considera il caso Grecia con la stessa attenzione che gli riservano gli altri paesi della zona euro.

La rassicurazione arriva dal direttore generale del Tesoro italiano, Vittorio Grilli, e va ad aggiungersi alle parole del ministro delle Finanze greco che stamane ha smentito qualsiasi timore delle banche italiane in merito alla volatilità dei titoli di Stato greci a seguito di un peggioramento dei conti pubblici ellenici.

In un briefing tecnico con la stampa, Grilli ha spiegato questo pomeriggio che ieri sera l'Eurogruppo ha discusso la situazione dei conti pubblici di Atene.

Secondo il direttore generale del Tesoro quello del bilancio greco è un problema preoccupante, ma sotto controllo e Atene ha mostrato l'impegno per fare tutto quanto necessario per ristabilire la fiducia nel proprio paese.

In precedenza, rispondendo al fuoco incrociato della stampa estera il ministro delle Finanze greco, George Papaconstantinou, aveva smentito le voci di una discussione ieri sera con il collega italiano sull'esposizione delle banche italiane in Grecia.

"Non c'è stata nessuna discussione di questo tipo" aveva risposto, aggiugendo "nè le banche italiane ne le altre banche hanno alcun motivo di preoccuparsi dei titoli di Stato greci".

Qualche mese fa, Atene ha corretto la stima sul proprio deficit pubblico, raddoppiando la previsione per il deficit/pil per portarla a 12,7% per fine 2009. Il prossimo anno il disavanzo dovrebbe scendere di più di tre punti percentuali a 9,1% del Pil, ma il debito salirà a 124,9% del Pil, superando il primato negativo dell'Italia nella zona euro. Ieri sera al termine dell'Eurogruppo Jean-Claude Juncker ha detto che la situazione della Grecia è preoccupante, ma che le voci di bancarotta sono assolutamente immotivate.   Continua...