December 1, 2009 / 11:13 AM / 8 years ago

PUNTO 1 - Safilo in borsa teorico +13% dopo successo opa su bond

3 IN. DI LETTURA

(aggiunge commento analista e background, aggiorna quotazione)

MILANO, 1 dicembre (Reuters) - Safilo (SFLG.MI) non riesce ancora a fare prezzo in borsa e finisce in asta di volatilità, segnando un rialzo teorico intorno al 13% l'indomani dell'esito positivo dell'offerta sul bond, che apre la strada al salvataggio finanziario dell'azienda veneta di occhiali.

Intorno alle 12, dopo un'ora dal previsto orario di apertura dei titoli dello Standard 1, Safilo non riesce ancora ad aprire, segnando una quotazione teorica di 0,69 euro, con un rialzo di oltre il 13%. In rialzo anche il bond scadenza 2013 che quota 72-74 rispetto ai 71-72 di ieri.

Ieri, dopo un lungo ed estenuante braccio di ferro con gli obbligazionisti, HAL Holding è riuscita a concludere positivamente l'offerta lanciata il 20 ottobre scorso sul bond da 195 milioni, scadenza 2013, anche se ha modificato il quorum del 60% richiesto per il successo dell'opa accontentandosi del 51% circa. Con la maggioranza del bond in mano, HAL ha la possibilità di annullare la clausola "change of control" che riconosce un rimborso immediato e alla pari, più gli interessi, dell'emissione in caso di cambio di proprietà della società.

Il buon esito dell'offerta era uno dei presupposti per il salvataggio di Safilo nella forma annunciata dalla società e dal socio olandese HAL il 20 ottobre scorso.

Secondo Cheuvreux, che ha promosso il titolo di ben due rating a "outperform" da "sell" con target price a 0,8 euro, giudica la notizia "molto buona per Safilo".

Da un punto di vista della valutazione, "il deal cancella l'impatto negativo del rischio finanziario, fornisce un upside dalle sinergie con HAL, mentre il titolo dovrebbe trattare a un PE 2010 di 15 volte e di 12 volte nel 2011 rispetto a 18-19 volte (16-18 per il 2011) di Luxottica/Essilor/Fielmann prima del goodwill".

Lasciata l'offerta alle spalle, ora l'operazione messa in piedi per salvare Safilo deve affrontare altre scadenze, come ricordava ieri HAL nel comunicato. Innazittutto, l'acquisizione deve ricevere il nulla osta delle autorità antitrust; inoltre Consob deve stabilire che non è necessario procedere a un'opa obbligatoria su Safilo da parte del fondo olandese.

Devono poi concludersi positivamente le trattative con le banche per la ristrutturazione del debito senior. Infine l'operazione e gli aumenti di capitali, con cui HAL diventerà azionista di riferimento, devono essere approvati dall'assemblea straordinaria di Safilo di metà dicembre.

Una volta superati anche questi passaggi, l'intera operazione dovrebbe concludersi nel primo trimestre del 2010.

((Cristina Carlevaro, Redazione Milano, Reuters Messaging: cristina.carlevaro.reuters.com@reuters.net, +39 02 66129585, milan.newsroom@news.reuters.com))

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below