Finanziaria, da governo 14 emendamenti, anche sgravi per banche

lunedì 30 novembre 2009 18:59
 

ROMA, 30 novembre (Reuters) - Sgravi fiscali alle banche che hanno aderito all moratoria dei crediti verso le piccole e medie imprese siglata il 3 agosto scorso.

Lo prevede uno dei nuovi 14 emendamenti che il governo ha presentato alla Finanziaria.

L'emendamento è piuttosto tecnico, ma nella sostanza esclude dalla tassazione una quota pari al 2% della capitale di prestito oggetto di moratoria per il periodo di imposta in corso alla data di perfezionamento della rimodulazione delle scadenze.

Il beneficio sale al 3% nel caso in cui la rimodulazione delle scadenze sia effettuata entro il 31 dicembre 2009.

L'accordo del 3 agosto prevede la sospensione per 12 mesi dei crediti erogati a piccole e medie imprese.

Tra i 14 emendamenti, ve n'è uno che autorizza l'Anas a sottoscrivere, a partire dal 2012, aumenti di capitale fino a 470 milioni di euro della società Stretto di Messina.

Un altro emendamento stanzia 530 milioni nel triennio 2010-2012 per finanziare il turn over al 100% di polizia e vigili del fuoco.

Il governo ha infine presentato un emendamento in cui elenca i settori che saranno finanziati con i 4 miliardi di gettito dello scudo fiscali. Il testo cita l'autotrasporto, la proroga della partecipazione a missioni internazionali di pace, l'adempimento degli impegni dello Stato derivanti dalla partecipazione e banche e fondi internazionali, il rifinanziamento del 5 per mille, l'intervento per la gratuità parziale dei libri di testo delle scuole, il sostegno alle scuole non statali, le esigenze del settore della giustizia.

((Redazione Roma, RM: giuseppe.fonte.reuters.com@reuters.net - +390685224393 - rome.editorial@reuters.com))

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia