Dubai, costo per assicurare rischio paese balza a 670 pb

venerdì 27 novembre 2009 10:58
 

27 novembre (Reuters) - Il costo per assicurare il debito sovrano di Dubai sale questa mattina a 670,1 punti base, oltre il doppio dei 300 pb precedenti all'annuncio dei problemi debitori dell'emirato.

Già ieri, dopo la richiesta di moratoria per sei mesi per i debiti dei due colossi statali, il conglomerato Dubai World e la sua controllata Nakheel, i credit default swap a 5 anni avevano toccato un picco a 580 punti base e avevano chiuso a 541,2. Un livello che, dicono i trader, sarebbe adeguato per un paese con rating 'B', mentre il Dubai, come parte degli Emirati Arabi Uniti, ha rating 'Aa2'.

In pratica ci vorrebbero ad oggi circa 670.000 dollari per assicurare per 5 anni 10 milioni di dollari del debito sovrano del Dubai. Più di quanto serva per Islanda e Lettonia.

Le notizie provenienti dal Medio Oriente e la paura di possibile esposizioni e conseguenze anche per altri paesi ha minato la fiducia dei mercati, spingendo ieri gli investitori verso gli asset più sicuri.

Anche i Cds del vicino Abu Dhabi sono saliti di circa 24 punti a 184,2 punti base, quelli del Bahrain a 230 punti base dal 217,1 di ieri, si legge su Cma Datavision. I Cds della controllata di Dubai World, la Dubai Ports World DPW.DI, sono balzati di 200 pb a 818,5 pb, nonostante il governo abbia dichiarato che non sarà interessata dalla ristrutturazione.

((Redazione Milano, Reuters Messaging: roberta.giaconi.reuters.com@reuters.net, +39 02 66129743, milan.newsroom@news.reuters.com))

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia