Spread Btp/Bund 10 anni allarga a 96 pb, max 23 luglio scorso

venerdì 27 novembre 2009 09:43
 

MILANO, 27 novembre (Reuters) - Il differenziale di rendimento tra Btp e Bund a 10 anni si è allargato stamane fino a un livello che non si vedeva dal luglio scorso.

I timori diffusi sui mercati dopo le notizie sui problemi debitori del Dubai stanno creando tensione tra gli investitori che cercano nuovamente rifugio negli asset considerati rifugio, come i bund tedeschi.

Ciò crea, di contro, un'uscita dalla borse e dai titoli di stato dei paesi cosiddetti periferici come l'Italia, con conseguente allargamento del differenziale di rendimento con la Germania.

"Flight-to-quality, calo delle borse e avversione al rischio sono i principali fattori che premono sullo spread" dice un dealer.

Ma oggi c'è in più il fatto che sono offerti in asta 2,5-3,0 miliardi del decennale marzo 2020.

"L'asta di oggi accentua l'allargamento dello spread" dice un altro.

Lo spread ha toccato stamene in apertura un massimo a 96,2 punti base, lo stesso livello toccato lo scorso 23 luglio.

Alle ore 9,35 italiane è a 94 pb, con il Btp marzo 2020 che esprime un rendimento del 4,08% e il bund gennaio 2020 del 3,14%.

((Redazione Milan, Reuters Messaging: gabriella.bruschi.reuters.com@reuters.net, +39 02 66129504, milan.newsroom@news.reuters.com)).

sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia