Dubai chiede moratoria su debito per Dubai World e Nakheel

mercoledì 25 novembre 2009 18:07
 

DUBAI, 25 novembre (Reuters) - Dubai chiederà ai creditori di due delle società di punta del paese una moratoria su debiti del valore di miliardi di dollari, primo passo per la ristrutturazione di Dubai World, il conglomerato che ha guidato la veloce crescita dell'emirato.

L'annuncio del governo, che ha anche comunicato il conferimento di un mandato a Deloitte per assistenza nella ristrutturazione, ha fatto impennare i costi per assicurare il debito di Dubai contro il default e ha fatto precipitare i prezzi dei bond.

Dubai World ha 59 miliardi di dollari di passività, un'ingente porzione del debito totale di Dubai pari a 80 miliardi, secondo quanto annunciato ad agosto dalla controllata Nakheel.

"Dubai World intende chiedere a tutti i fornitori di finanziamenti a Dubai World e Nakheel una 'moratoria' e di estendere le scadenze almeno fino al 30 maggio 2010", ha detto il governo in una nota.

Nakheel, l'operatore immobiliare delle isole a forma di palma possedute da Dubai World, ha un bond islamico da 3,5 miliardi di dollari in scadenza il 14 dicembre e altro debito del valore di 3,6 miliardi dirham (980 milioni di dollari) in scadenza il 13 maggio 2010. Limitless, un altro operatore immobiliare di Dubai World, ha un bond islamico da 1,2 miliardi di dollari in scadenza il 31 marzo del prossimo anno.

((Redazione Milano; +39 02 66129549; sabina.suzzi@thomsonreuters.com; RM: sabina.suzzi.reuters.com@reuters.net))

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia