Auto, case europee ancora sotto pressione nel 2010 - Fitch

lunedì 23 novembre 2009 11:57
 

23 novembre (Reuters) - Fitch Ratings sostiene che la qualità del credito del settore dell'auto potrebbe restare sotto pressione nel 2010.

Parlando delle singole società, l'agenzia di rating rileva poi che, come Daimler, che è esposta al settore dei camion, anche Fiat FIA.MI ('BB+'/'B' outlook negativo) affronterà le incertezze e le deboli prospettive di crescita del settore camiom e dell'industria della componentistica dell'agricoltura e delle costruzioni nel 2010.

Tornando a uno sguardo d'insieme, per Fitch il settore continua ad affrontare volumi di produzione di veicoli depressi e volatili a seguito del venire meno degli incentivi statali. Tutto questo mette a rischio qualunque ripresa dei livelli di profittabilità del settore, in un periodo di difficili condizioni economiche, nonostante le misure di ristrutturazione e di taglio dei costi messe in atto. Inoltre, l'agenzia di rating sostiene che la liquidità dei produttori auto sarà messa alla prova quando la produzione si riprenderà e richiederà il finanziamento di un working capitale più elevato.

"Mentre a livello complessivo i mercati globali dell'auto si dovrebbero stabilizzare nel 2010, sarà un altro anno difficile per i produttori europei a seguito della discontinuità degli schemi di aiuto all'auto che hanno sostenuto in modo artificiale importanti mercati come quello tedesco e francese", dice l'analista dell'agenzia di rating.

"Allo stesso tempo, i produttori diversificati con una forte presenza a livello globale dovrebbero beneficiare dalla crescita in alcune aree, come l'Asia, che contribuirà a ridurre ulteriormente il rischio di downside", conclude l'analista.

((Redazione Milano, Reuters messaging: giancarlo.navach.reuters.com@reuters.net, +39 02 66129518, milan.newsroom@news.reuters.com))

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia