PUNTO 1 - Manovra, gran parte ddl confluirà in decreto - fonti

lunedì 7 luglio 2008 20:27
 

(Aggiunge fonti su Robin tax e ticket)

ROMA, 7 luglio (Reuters) - Il governo si avvia a far confluire gran parte delle misure contenute nel disegno di legge sulla manovra triennale all'interno del decreto.

Lo riferiscono fonti di governo e politiche dopo che oggi alle 15 è scaduto il termine per la presentazione degli emendamenti.

Nel dettaglio, tra le misure del ddl che il governo vuole inserire nel decreto figura sicuramente la riforma dei servizi pubblici locali (dalla quale sarà però stralciata la delega).

Per il ddl si profila quindi un percorso parlamentare più lungo. Le fonti escludono un'approvazione prima della pausa estiva e quindi l'esame dovrà riprendere a settembre, essendo un provvedimento collegato alla Finanziaria 2009.

Tra le modifiche del governo al decreto, oltre a quelle su patto di stabilità interno degli enti locali e piano casa annunciate dal sottosegretario all'Economia Giuseppe Vegas, dovrebbe figurare anche un intervento sui tagli dei ministeri, di cui non si conoscono finora i dettagli.

Difficile per ora dire se il decreto sarà approvato con il ricorso alla fiducia: "Mi sembra ancora prematuro", si è limitato a dire Vegas.

Non è detto che il governo depositi i suoi emendamenti in un'unica soluzione: secondo fonti di maggioranza alcune misure potrebbero essere presentate più avanti nel corso dell'iter di conversione del decreto.

Una fonte governativa aggiunge che il governo ha allo studio aggiustamenti alla Robin Hood tax e misure per garantire alle Regioni le risorse necessarie nel 2009 a non reintrodurre i ticket su visite specialistiche e diagnostiche, pari a circa 800 milioni.