PUNTO1-Mercato bond migliora,Tesoro studia titoli valuta-Cannata

sabato 24 maggio 2008 16:57
 

(unisce pezzi inviati in rete in precedenza, riscrive aggiungendo background)

PESCARA, 24 maggio (Reuters) - Il mercato obbligazionario negli ultimi due mesi sta mostrando segni di miglioramento, pur in presenza di una volatilità elevata, ma resta il rischio di un nuovo peggioramento con l'arrivo a fine giugno dei risultati del secondo trimestre per le banche.

Lo ha detto Maria Cannata, direttore generale del dipartimento per la gestione del debito pubblico del ministero del Tesoro, a margine del convegno annuale di Assiom.

Se è difficile ipotizzare nuove emissioni in euro a così poco tempo dal collocamento via sindacato del BTPei decennale da 4 miliardi, la nuova tendenza del mercato rende interessante per il Tesoro i titoli in valuta statunitense.

"Da aprile il mercato si sta normalizzando" ha detto. "Certo esiste una forte volatilità, come abbiamo visto con l'indice Ifo".

Mercoledì scorso l'indice Ifo sulle prospettive dell'economia tedesca è risalito a 103,5 sopra le attese degli economisti, provocando un forte ribasso nell'obbligazionario europeo.

"Il test lo avremo probabilmente a giugno: se questo nuovo appuntamento non sarà accompagnato da eventi straordinari, potremo sperare che la normalizzazione possa andare avanti" ha aggiunto Cannata, ricordando comunque la presenza di squilibri difficili da bilanciare.

L'allargamento a marzo dello spread tra Italia e Germania, arrivato per i decennali Btp/Bund a 72 pb, viene definito da Cannata "del tutto irrazionale, non c'erano motivi fondamentali".

Tuttavia per quando riguarda il finanziamento italiano l'effetto complessivo del flight to quality ("di cui ha beneficiato in maniera abnorme la Germania") è stato positivo.   Continua...