13 settembre 2008 / 13:23 / 9 anni fa

PUNTO 1 - L'uragano Ike si abbatte su Galveston in Texas

* Ike ha investito Galveston con un muro d'acqua, ha colpito Houston

* Bush dice che ci sono molti danni, monitorerà prezzi benzina

* Almeno due milioni di utenti senza elettricità

* Uragano declassato a categoria 1

di Chris Baltimore e Anna Driver

HOUSTON, 13 settembre (Reuters) - L'uragano Ike è arrivato oggi sulle coste del Texas vicino a Houston, portando con sé un muro d'acqua e venti e pioggia fortissimi che potrebbero causare un'inondazione catastrofica nel Golfo del Messico e danneggiare la quarta città degli Stati Uniti.

Ike, che ha provocato la riduzione di oltre un quinto della produzione petrolifera americana, ha investito la città di Galveston con la forza di una tempesta di categoria 2 alle 2.10 (le 9.10 italiane) con venti a 175 chilometri orari, come riferisce il Centro nazionale uragani, che intorno alle 15 ora italiana lo ha declassato a categoria 1, con venti a a 145 km orari.

Ike ha sorpreso i texani con la sua potenza e le dimensioni del suo fronte, pari a quelle dello stesso Texas. Si tratta del peggiore uragano che colpisce una città americana da quando Katrina devastò New Orleans nel 2005.

La tempesta ha portato un muro d'acqua alto sei metri che si è abbattuto sulle barriere protettive di cinque metri di Galveston, costruite dopo che un uragano nel 1900 uccise almeno 8.000 persone.

A 80 chilometri dalla costa, Houston stamattina è rimasta al buio, fatta eccezione per il centro cittadino e il Centro medico Texas, ha spiegato Floyd LeBlanc del CenterPoint Energy in una e-mail, aggiungendo che due milioni di utenti - 4,5 milioni di persone - nell'area di Houston-Galveston sono senza elettricità.

Ci sono danni agli edifici, alberi caduti e le linee elettriche interrotte. Le autorità texane aspettano un momento di tregua del tempo per avviare le operazioni di salvataggio e ricerca.

L'arrivo di Ike ha costretto alla chiusura 17 raffinerie nel Golfo del Messico, che producono oltre un quinto dell'output Usa.

"E' una tempesta di proporzioni smisurate che sta provocando molti danni, non solo in Texas, ma anche in alcune parti della Louisiana", ha detto oggi il presidente George W. Bush, aggiungendo che il governo monitorerà i prezzi della benzina per evitare aumenti eccessivi a causa di Ike.

Il Servizio meteo nazionale ha avvertito la popolazione delle zone costiere che "rischiano la morte" e, secondo funzionari dell'amministrazione la tempesta potrebbe allagare 100.000 abitazioni lungo 160 chilometri di costa americana.

"La nazione si trova a fronteggiare quello che senza ombra di dubbio è un uragano potenzialmente catastrofico", ha detto ieri il segretario alla Sicurezza interna Usa, Michael Chertoff.

Oltre un milione di texani ha obbedito all'ordine di evacuazione spostandosi verso l'interno, ma il governo teme che molte persone non abbiano voluto lasciare casa.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below