BORSE ASIA-PACIFICO - Indici contrastati, brilla Bombay

venerdì 31 ottobre 2008 08:34
 

----------------------------------------------------------------
INDICE                     ORE 8,25      VAR%     CHIUSURA 2007
MS A-P exJ .MIAPJ0000PUS   242,64     +0,06%           420,30
HONG KONG .HSI          13.801,12     -3,69%        22.554,36
SINGAPORE .FTSTI         1.787,04     -0,83%         3.129,43
TAIWAN .TWII             4.870,66     +3,99%         8.778,39
SEUL .KS11               1.113,06     +2,61%         1.825,23
SHANGHAI COMP .SSEC      1.728,786    -1,97%         3.375,40
SYDNEY .AXJO              4.018,0     +0,42%          5.714,4
BOMBAY .BSESN            9.649,50     +6,69%       16.275,59
----------------------------------------------------------------
 MILANO, 31 ottobre (Reuters) - Le borse dell'area
Asia-Pacifico si apprestano a chiudere il peggiore mese di
sempre, ma la speranza che i recenti tagli dei tassi di
interesse possano aiutare ad affontare meglio la crisi economica
globale consente ad alcuni indici di strappare chiusure
positive.
 Dopo la Fed e la Cina, stamani è stata la Banca del Giappone
a tagliare i tassi di interessi allo 0,3%, il primo intervento
di questo tipo in sette anni, ma meno delle attese. E Tokyo ha
reagito male, con il Nikkei .N225 che ha ceduto il 5%.
 Le borse europee sono attese negative in avvio, mentre il
petrolio segna quotazioni in calo di circa 2 dollari al barile
sugli ultimi dati Usa che danno la prima economia al mondo in
decisa contrazione nel terzo trimestre, con consumi e
investimenti in calo. In flessione anche le quotazioni di altre
materie prime, come il rame.
 L'indice MSCI sulle Borse dell'area Asia-Pacifico eslcuso il
il Giappone .MIAPJ0000PUS intorno alle 8,30 registra un rialzo
dello 0,06%.
 Brillante BOMBAY grazie ai guadagni dei titoli bancari su
attese di un taglio dei tassi di interesse da parte della Banca
centrale indiana.
 Sostenute anche TAIWAN, con tecnologici e finanziari, e SEUL
che ha chiuso in rialzo del 2,6% trascinata dagli industriali
come Posco (005490.KS: Quotazione) e Hyundai Heavy (009540.KS: Quotazione) nonostante il
freno dei bancari.
 Pesante HONG KONG, che non riesce a liberarsi dei timori
recessione, come dimostra l'andamento del China Enterprise Index
.HSCE in calo del 3% circa.