BORSE ASIA-PACIFICO- In rialzo su speranza ripresa, volumi esili

mercoledì 29 aprile 2009 08:16
 

 ---------------------------------------------------------------
INDICE                      ORE 8,10      VAR%    CHIUSURA 2008
MS A-P exJ .MIAPJ0000PUS    267,61     +1,84           247,35
HONG KONG .HSI           14.811,81     +1,76        14.387,48
SINGAPORE .FTSTI          1.836,74     +1,57         1.761,56
TAIWAN .TWII              5.614,06     +0,31         4.591,22
SEOUL .KS11               1.338,42     +2,94         1.124,47
SHANGHAI COMP .SSEC       2.463,85     +2,62         1.820,80
SYDNEY .AXJO              3.696,00     -0,33         3.722,30
INDIA .BSESN             11.194,61     +1,75          9.647,31
----------------------------------------------------------------
 MILANO, 29 aprile (Reuters) - Le borse asiatiche sono oggi
in deciso rialzo, con volumi ridotti a causa della vicinanza
delle festività del primo maggio.
 L'umore degli investitori resta tuttavia contrastato e
l'allerta resta alta, mentre ai segni di debole ripresa
economica si contrappongono i timori per il dilagare dal Messico
di una nuova forma di influenza e per le indiscrezioni stampa
sulla possibilità che Bank of America (BAC.N: Quotazione) e Citigroup (C.N: Quotazione)
possano essere costrette a chiedere nuovi capitali dopo i
risultati preliminari degli stress test.
 L'indice regionale MSCI dell'Asia-Pacifico - che esclude il
Giappone .MIAPJ0000PUS - avanza dell'1,8% circa, mentre Tokyo
è chiusa per il primo giorno di una serie di festività.
 Tra i singoli listini è forte SHANGHAI .SSEC, dove gli
investitori, distolta l'attenzione dall'influenza, sembrano
concentrarsi su alcune previsioni rassicuranti per il mercato
della liquidità. Gli acquisti coinvolgono tutti i settori, dai
finanziari, alle auto fino agli immobiliari.
 E' un rimbalzo tecnico quello che porta SEUL .KS11 ad
annullare parte delle pesanti perdite di ieri. A guidare il
rialzo sono tecnologici e banche, incoraggiati dai massimi
record toccati dal surplus nei dati sui conti correnti.
 A TAIWAN .TWII sono i finanziari a trascinare la ripresa
dopo essere stati travolti nei giorni scorsi da pesanti vendite.
Il sentiment generale trae vantaggio anche dalla notizia di
regole stabilite dalla Cina per permettere alle sue società di
investire nell'isola a partire dal primo maggio.
 In controtendenza la borsa di SYDNEY .AXJO che scambia in
lieve calo, delusa dai risultati sotto le attese di Australia
and New Zealand Banking Group (ANZ.AX: Quotazione), che cede oltre il 6%. A
bilanciare le perdite sono i titoli dei costruttori, con Boral
(BLD.AX: Quotazione) a +2%.