BORSE ASIA-PACIFICO - Indici in rialzo dopo Fomc, sale Sinopec

giovedì 25 giugno 2009 08:42
 

 ---------------------------------------------------------------
INDICE                      ORE 8,35     VAR%    CHIUSURA 2008
MS A-P exJ .MIAPJ0000PUS    318,80     +1,34           247,35
HONG KONG .HSI           18.230,19     +1,89        14.387,48
SINGAPORE .FTSTI          2.302,20     +1,02         1.761,56
TAIWAN .TWII              6.457,61     +1,22         4.591,22
SEOUL .KS11               1.392,73     +2,12         1.124,47
SHANGHAI COMP .SSEC       2.923,217    +0,01         1.820,80
SYDNEY .AXJO              3.856,0      +1,29         3.722,30
INDIA .BSESN             14.472,16     +0,35          9.647,31
----------------------------------------------------------------
 MILANO, 24 giugno (Reuters) - Le borse del sud est asiatico
hanno accolto positivamente la conclusione della temuta riunione
di politica monetaria della Federal Reserve.
 I tassi sono stati mantenuti invariati e la banca centrale
ha dichiarato di non volerli aumentare ancora per qualche tempo.
 Inoltre, pur restando le preoccupazioni sulla salute
dell'economia, i mercati finanziari, secondo la Fed, sarebbero
in via di miglioramento.
 "Ci sono state poche sorprese nei commenti del Fomc (la
riunione di politica monetaria della Fed) e nella decisione sui
tassi. Questo è stato vissuto come un sollievo, in quanto ha
rimosso qualche incertezza", commenta un analista di Goodmorning
Shinhan Securities a Seul.
 Verso le 8,35 l'indice regionale MSCI che esclude il
Giappone .MIAPJ0000PUS guadagna l'1,34%, mentre Tokyo ha
chiuso in rialzo del 2,15%.
 Tra le singole piazze sale HONG KONG .HSI dove il maggiore
raffinatore cinese di petrolio Sinopec (0386.HK: Quotazione) (600028.SS: Quotazione),
quotato anche sulla borsa di SHANGHAI .SSEC, ha accettato di
comprare la svizzera Addax Petroleum per 7,24 miliardi di
dollari, in quella che potrebbe diventare la maggiore
acquisizione cinese all'estero. Il titolo della società sale
dell'1% circa.
 A Shanghai i finanziari sono misti, indebolendo l'intero
indice, dopo la notizia stampa di investigazioni in corso volute
dalle autorità di sorveglianza per scoprire se i prestiti alle
banche siano stati illegalmente investiti in azioni e nel
mercato immobiliare.
 In rialzo SEUL .KS11, dove la parte del leone è giocata
oggi dai tecnologici come Samsung (005930.KS: Quotazione), a +1,38%, dai
finanziari come KB Financial (105560.KS: Quotazione), a +2,76%, e dai titoli
legati alle commodities.
 Finanziari in rialzo a TAIWAN .TWII sulla scia di un
inaspettato accordo di supervisione finanziaria tra l'isola e il
governo di Pechino.
 Buona performance a SYDNEY .AXJO dove la revisione al
rialzo delle stime di crescita economica del paese, fatta dal
Fondo monetario internazionale, ha spinto in risalita le società
con interessi più legati all'economia nazionale. Bene anche i
minerari, sulla stabilizzazione dei prezzi di metalli e
petrolio.
 Coperture protagoniste sulla borsa INDIANA .BSESN
nell'ultimo giorno dei contratti mensili sui derivati. In
evidenza la società di prestiti al settore privato Icici Bank
(ICBK.BO: Quotazione), in rialzo dell'1,8%.