BORSE ASIA-PACIFICO - Prevalentemente in calo, rialzo finanziari

venerdì 24 aprile 2009 08:27
 

 ---------------------------------------------------------------
INDICE                      ORE 8,25     VAR%     CHIUSURA 2008
MS A-P exJ .MIAPJ0000PUS    271,67     -0,35           247,35
HONG KONG .HSI           15.148,32     -0,43        14.387,48
SINGAPORE .FTSTI          1.846,75     -0,76         1.761,56
TAIWAN .TWII              5.880,77     +0,09         4.591,22
SEOUL .KS11               1.354,10     -1,07         1.124,47
SHANGHAI COMP .SSEC       2.470,360    +0,25         1.820,80
SYDNEY .AXJO              3.712,30     -0,82         3.722,30
INDIA .BSESN             11.155,19     +0,17          9.647,31
----------------------------------------------------------------
 MILANO, 24 aprile (Reuters) - Le borse asiatiche sono
prevalentemente in calo, nonostante il rialzo dei finanziari.
 Inizia a sentirsi la tensione in vista dei risultati degli
stress test sui 19 maggiori istituti americani, che dovrebbero
essere diffusi il 4 maggio.
 L'indice regionale MSCI dell'Asia-Pacifico che esclude il
Giappone .MIAPJ0000PUS perde intorno alle 8,25 lo 0,3% circa
mentre Tokyo .N225 ha chiuso in calo dell'1,57%.
 Tra i singoli mercati, a SYDNEY .AXJO è il minerario Bhp
Billiton (BHP.AX: Quotazione) a guidare la ritirata sulla diminuzione del
prezzo del rame, mentre i finanziari risentono dell'apertura
della stagione delle trimestrali la prossima settimana.
 A SEUL .KS11 pesa Samsung Electric (005930.KS: Quotazione) nonostante
l'annuncio di risultati forti. Fanno tuttavia da contraltare le
banche, in deciso rialzo.
 Si avvia verso il primo declino settimanale dopo sei
settimane la borsa di SHANGHAI .SSEC, sebbene i titoli auto e
finanziari alimentino il rialzo. Un quotidiano cinese ha detto
oggi che le autorità di regolamentazione bancarie aumenteranno
la supervisione per assicurarsi che i prestiti delle banche
raggiungano l'economia reale.
 E' ancora la possibilità di un accordo sul settore
finanziario tra TAIWAN .TWII e il governo di Pechino a far
salire i titoli delle banche dell'isola. Cathay Financial
(2882.TW: Quotazione) guadagna oltre l'1,5% in vista dell'apertura delle
trattative.
 A SINGAPORE .FTSTI il calo è causato dalla terza società
immobiliare del paese, Keppel Land KLAN.SI, a -5,8%
sull'annuncio di un aumento di capitale da 712,3 milioni di
dollari locali.