BORSE ASIA-PACIFICO - Netto progresso su speranze ripresa

lunedì 24 agosto 2009 09:10
 

 ---------------------------------------------------------------
INDICE                      ORE 8,50     VAR%      CHIUSURA 2008
MS A-P exJ .MIAPJ0000PUS    364,31     +2,54           247,35
HONG KONG .HSI           20.496,78     +1,46        14.387,48
SINGAPORE .FTSTI          2.597,74     +2,08         1.761,56
TAIWAN .TWII              6.838,25     +2,76         4.591,22
SEOUL .KS11               1.612,22     +1,98         1.124,47
SHANGHAI COMP .SSEC       2.990,16     +1,01         1.820,80
SYDNEY .AXJO              4.426,10     +3,16         3.722,30
INDIA .BSESN             15.570,89     +2,16         9.647,31
----------------------------------------------------------------
 MILANO, 24 agosto (Reuters) - Le borse asiatiche sono tutte
in territorio positivo negli scambi di oggi, sulla scia di Wall
Street che venerdì ha concluso in rilazo dopo buoni dati
relative alle vendite di case esistenti e grazie alle parole di
ottimismo del governatore delal Fed Ben Bernanke che hanno
riacceso le speranze per la ripresa economica.
 Bene anche le piazze cinesi, caratterizzate da forte
volatilità, soprattutto al ribasso, nelle scorse sedute.
Shanghai e Hong Kong hanno tratto beneficio soprattutto dai
finanziari e dai titoli legati al settore energetico.
 Ad aiutare i listini anche il greggio, che oggi scambia
oltre i 74 dollari al barile .
 "Le persone si sento molto più sicure e stanno ritornando a
investire sui mercati i propri soldi", commenta Chris Kimber,
adviser di Bell Potter Securities.
 Intorno alle 8,50 l'indice MSCI .MIAPJOOOOPUS, che esclude
il Giappone, guadagna il 2,55% a 364,31. A Tokyo l'indice Nikkei
.N225 ha chiuso in deciso rialzo a 3,35%.
 HONG KONG cresce di oltre l'1%, sul rinnovato ottimismo per
l'economia globale, con i titoli legati al petrolio e i
finanziari in forte rialzo dopo che Sinopec (0386.HK: Quotazione) e China
Cnstruction Bank (0939.HK: Quotazione) hanno riportato utili al disopra
delle attese.
Tonica anche SHANGHAI sulla scia dei finanziari, migliore del
listino Sinopec (600028.SS: Quotazione) che scambia in rialzo intorno al
2,4%. Sul mercato cinese influiscono anche le molte Ipo che si
sono susseguite nell'ultimo periodo. Evribright Securities
(601788.SS: Quotazione), che ha debuttato a Shangai la scorsa settimana è
scesa del 2,8% a 24 yuan.
 Sale di oltre il 2% la borsa INDIANA, con gli energetici,
come Reliance Industries (RELI.BO: Quotazione) e Natural Gas Corp (ONGC.BO: Quotazione),
a guidare i rialzi aiutati dal greggio. Bene anche Tata Steel
(TISC.BO: Quotazione) dopo che il quotidiano Times ha riportato che la
controllata europea Corus si sta preparando a riamentare la
produzione sul miglioramento della domanda.
 SEUL chiude al massimo da 13 mesi, sostenuto dai
tecnologici, con Samsung (005930.KS: Quotazione) che ha concluso a +3,34%,
al massimo da sempre, su prospettive in miglioramento per il
settore tech.
 La borsa di SYDNEY ha concluso in rilazo del 3,2% grazie ai
forti rialzi di titoli legati alle materie prime e al settore
edilizio su segnali di miglioramento delle prospettive
economiche globali.