BORSE ASIA-PACIFICO - Indici in calo scia Usa, bene Shanghai

giovedì 24 settembre 2009 08:49
 

 ---------------------------------------------------------------
INDICE                      ORE 8,45     VAR%      CHIUSURA 2008
MS A-P exJ .MIAPJ0000PUS    390,08     -1,05           247,35
HONG KONG .HSI           21.145,88     -2,11        14.387,48
SINGAPORE .FTSTI          2.678,47     -0,28         1.761,56
TAIWAN .TWII              7.324,22     -0,71         4.591,22
SEOUL .KS11               1.693,88     -1,03         1.124,47
SHANGHAI COMP .SSEC       2.882,007    +1,41         1.820,80
SYDNEY .AXJO             4.701,200     -0,69         3.722,30
INDIA .BSESN             16.608,72     -0,65         9.647,31
----------------------------------------------------------------
 MILANO, 24 settembre (Reuters) - Le borse asiatiche sono in
calo negli scambi odierni, a eccezione del Giappone, sulla scia
di Wall Street, con gli investitori prudenti dopo le
dichiarazioni della Fed.
 Il dollaro rimane stabile dopo che Fed ieri ha ribadito che
manterrà i tassi di interesse bassi per un lungo periodo.
 Il paniere delle borse asiatiche .MIAPJ0000PUS che esclude
il Giappone, intorno alle 8,45 ora italiana cede l'1,05% a
390,08 punti. L'indice giapponese Nikkei .N225 ha concluso al
seduta in rialzo dell'1,67% dopo tre giorni di bank holiday,
anche se il rialzo probabilmente riflette i guadagni messi a
segno daglia ltri listini della regione nei giorni scorsi.
 HONG KONG cede il 2,75% e Metallurgical Corp of China
(1618.HK: Quotazione), maggiore Ipo dell'anno,  è in calo di oltre il 15%
dal prezzo di quotazione.
 SHANGHAI recupera le perdte e scambia in progresso dello
0,75% con energetici e metalli che,  dopo essere stati i
peggiori del listino, recuperano nonostante il greggio CLc1
passi di mano attorno ai 68 dollari al barile e del rame MCU3
in calo del 2,3%. PetroChina (601857.SS: Quotazione) avanza dell1,6% e
Jiangxi Copper (600362.SS: Quotazione) sale dell'1,9%.
 Perde terreno SEOUL e conclude a -1,02%, appesantita
soprattutto dagli esportatori edopo le conclusioni annunciate
dalla Fed al termine della seduta di politica monetaria.
TAIWAN cede lo 0,71%  appesantita dai titoli tech come TSMC
(2330.TW: Quotazione)e su prese di profitto sactenate da Wall Street.
Conclude in calo dello 0,7% SYDNEY, mentre il calo dei prezzi
delle materie prime fa scivolare i minerari come BHP Billinton
(BHP.AX: Quotazione). La catena di grandi magazzini David Jones DJS.AX ha
appesantito i retailer dopo l'annuncio di un outlook cauto.