BORSE ASIA-PACIFICO - Indici positivi, rally di Hong Kong

lunedì 22 giugno 2009 08:27
 

 ---------------------------------------------------------------
INDICE                      ORE 8,20     VAR%    CHIUSURA 2008
MS A-P exJ .MIAPJ0000PUS    319,94     +0,95           247,35
HONG KONG .HSI           18.373,08     +2,52        14.387,48
SINGAPORE .FTSTI          2.298,14     +1,1          1.761,56
TAIWAN .TWII              6.341,21     +1,77         4.591,22
SEOUL .KS11               1.399,71     +1,18         1.124,47
SHANGHAI COMP .SSEC       2.907,74     +0,93         1.820,80
SYDNEY .AXJO              3.918,2      +0,48         3.722,30
INDIA .BSESN             14.602,98     +0,55          9.647,31
----------------------------------------------------------------
 MILANO, 22 giugno (Reuters) - Guadagni generalizzati sulle
borse dell'area Asia-Pacifico, grazie soprattutto a un certo
interesse degli investitori per i titoli difensivi, mentre il
dollaro guadagna terreno in vista della riunione della Fed
questa settimana.
 Focus anche sui rendimenti dei titoli di Stato Usa,
interessati da un movimento al rialzo nella settimana in cui
verranno offerti 104 miliardi di dollari di bond governativi.
 L'indice regionale MSCI che esclude il Giappone avanza
dell'1% circa, intorno alle 8,20, dopo che la borsa di Tokyo ha
archiviato la seduta in rialzo dello 0,41%.
 Tra le singole piazze azionarie, rally di HONG KONG
trascinato dai finanziari. In chiusura TAIWAN sfiora un
progresso del 2%, il massimo di una settimana, sostenuto dai
guadagni dei titoli tecnologici come il produttore di schermi
LCD AU Optronics (2409.TW: Quotazione), che ha annunciato una nuova joint
venture con il cinese Sichuan Changhong.
 Progressi superiori all'1% per SEOUL, grazie al denaro su
bancari e tecnologici, e per SINGAPORE con i bancari sostenuti
dalla promozione ricevuta da parte di Deutsche Bank.
 Nel panorama generalizzato di guadagni, rimane un po'
indietro il rialzo di SIDNEY. Acquistati i titoli delle materie
prime come BHP Billiton (BHP.AX: Quotazione) e il big bancario National
Australian Bank (NAB.AX: Quotazione).