BORSE ASIA-PACIFICO - Indici in ordine sparso, forte Shanghai

mercoledì 19 novembre 2008 08:12
 

----------------------------------------------------------------
INDICE                     ORE 8,05      VAR%     CHIUSURA 2007
MS A-P exJ .MIAPJ0000PUS   215,53     -0,51%           420,30
HONG KONG .HSI          13.002,11     +0,61%        22.554,36
SINGAPORE .FTSTI         1.688,04     -0,27%         3.129,43
TAIWAN .TWII             4.284,09     -0,49%         8.778,39
SEUL .KS11               1.016,82     -1,87%         1.825,23
SHANGHAI COMP .SSEC      2.017,474    +6,05%         3.375,40
SYDNEY .AXJO              3.499,6     -0,67%          5.714,4
BOMBAY .BSESN            9.155,62     +2,44%         16.275,59
----------------------------------------------------------------
 MILANO, 19 novembre (Reuters) - Le borse dell'area
Asia-Pacifico si mostrano miste, da una parte confortate dal
rimbalzo di Wall Street ma dall'altra sempre in allerta sui
rischi per gli utili societari dalla recessione di alcune
economie.
 La crisi economica tiene a freno anche le quotazioni del
greggio, intorno a 54 dollari al barile, i minimi degli ultimi
22 mesi.
 Poco dopo le 8 l'indice regionale MSCI .MIAPJ0000PUS, che
esclude il Giappopne, cede lo 0,44%. Tokyo ha visto il Nikkei
.N225 in calo dello 0,66%.
 L'indice della Borsa di SHANGHAI ha chiuso con un progresso
del 6% circa sostenuto dai titoli delle società di raffinazione.
L'introduzione di una legge sulla benzina comporterà prezzi più
alti garantendo quindi maggiori margini nella raffinazione. I
titoli petroliferi cinesi aiutano anche HONG KONG.
 Tonica la piazza di BOMBAY grazie ad acquisti sui minimi
dopo il crollo del 15% nelle ultime cinque sedute.
 Deboli gli altri azionari, dove il peggiore è SEUL
appesantito da petroliferi e bancari. Denaro sui titoli
tecnologici e sui difensivi.