BORSE ASIA-PACIFICO - Indici scivolano su materie prime e banche

venerdì 18 settembre 2009 09:02
 

 ---------------------------------------------------------------
INDICE                      ORE 8,45     VAR%      CHIUSURA 2008
MS A-P exJ .MIAPJ0000PUS    391,23     -0,76           247,35
HONG KONG .HSI           21.531,10     -1,11        14.387,48
SINGAPORE .FTSTI          2.664,30     -0,3          1.761,56
TAIWAN .TWII              7.526,55     +0,66         4.591,22
SEOUL .KS11               1.699,71     +0,25         1.124,47
SHANGHAI COMP .SSEC       2.950,720    -3,6          1.820,80
SYDNEY .AXJO              4.693,2      -0,46         3.722,30
INDIA .BSESN             16.643,20     -0,38         9.647,31
----------------------------------------------------------------
 MILANO, 18 settembre (Reuters) - Le borse asiatiche perdono
terreno e sono in calo dai massimi da 13 mesi toccati la
vigilia, sulla scia dei ribassi dei prezzi delle materie prime.
I dati americani diffusi ieri hanno fornito un quadro variegato
della ripresa economica e hanno frenato in parte l'entusiasmo
degli investitori.
 L'indice regionale MSCI .MIAPJ0000PUS, che esclude il
Giappone, cede lo 0,66% intorno alle 8,45 ora italiana. Anche il
Nikkei .N225 ha terminato in calo dello 0,7% su prese di
beneficio, in vista di una pausa per la vacanza della prossima
settimana.
 Frena HONG KONG, dopo il massimo da 13 mesi della vigilia,
su prese di beneficio. In calo banche e finanziari, con BOC Hong
Kong (2388.HK: Quotazione) che cede il 6,7% e ICBC (1398.HK: Quotazione) lo 0,16%.
 Scivola del 2,37% SHANHAI su prese di beneficio soprattutto
nel settore metallurgico, con Zhongjin Gold (600489.SS: Quotazione) in
flessione del 4,7% sulla sciadei ribassi dei prezzi dell'oro. A
pesare sui listini anche una serie di Ipo in corso e una
quantità record di azioni che devono essere liberate da lock-up
in ottobre.
 Termina la seduta in positivo dello 0,66% TAIWAN, vicina al
massimo da 15 mesi toccato venerdì, mentre continua l'ottimismo
sull'economia globale. Aiutano i listini in particolar modo i
tech come la produttrice di schermi LCD Chi Mei 3009.TW.
 In controtrend anche SEUL che ha chiuso con un rialzo dello
0,25% segnando un nuovo massimo da 15 mesi. A sostenere i
listini i massicci acquisti dall'estero di titoli energetici
come SK Energy 096770.S e legati ai trasporti come Daewoo
Shipbuilding (042660.KS: Quotazione).
 In calo dello 0,5% SYDNEY con gli investitori che prendono
respiro dopo tre giorni consecutivi di rally e dati Usa misti.