BORSE ASIA-PACIFICO- Positive, rimbalza Shanghai, HSBC pesa a HK

giovedì 18 dicembre 2008 08:32
 

----------------------------------------------------------------
INDICE                     ORE 8,15      VAR%     CHIUSURA 2007
MS A-P exJ .MIAPJ0000PUS   252,73     +1,34%           420,30
HONG KONG .HSI          15.453,43     -0,05%        22.554,36
SINGAPORE .FTSTI         1.784,71     +0,33%         3.129,43
TAIWAN .TWII             4.694,81     +1,01%         8.778,39
SEUL .KS11               1.175,91     +0,53%         1.825,23
SHANGHAI COMP .SSEC      2.015,694    +1,97%         3.375,40
SYDNEY .AXJO             3.581,2      +0,3%           5.714,4
BOMBAY .BSESN            9.826,68     +1,15%         16.275,59
----------------------------------------------------------------
 MILANO, 18 dicembre (Reuters) - Denaro quasi ovunque sulle
piazze dell'Asia-Pacifico oggi, con gli investitori esteri che
vanno a caccia di titoli a buon mercato. Resta indietro solo
HONG KONG .HSI, zavorrata da HSBC che corregge su timori che
la banca possa tagliare il dividendo e procedere ad un aumento
di capitale.
 Volatile SHANGHAI .SSEC: la borsa cinese rimbalza
sostenuta dai bancari e chiude la prima parte della seduta
decisamente in positivo, qualificandosi come la borsa migliore
della regione. Gli acquisti sugli istituti di credito sono
alimentati dalle attese di un intervento pubblico a sostegno del
settore, analogamente a quanto avvenuto per quello immobiliare.
 Intorno alle 8,15 l'indice MSCI dell'Asia-Pacifico guadagna
l'1,4%, dopo che Tokyo ha terminato in rialzo dello 0,6%. I
titoli di stato nipponici hanno allungato sulle attese che la
Banca del Giappone potrebbe tagliare i tassi di interesse
domani.
 Istituti di credito sotto pressione a SEUL .KS11
nonostante la notizia di un piano pubblico di ricapitalizzazione
del settore da 15 miliardi di dollari. La borsa coreana ha
terminato in rialzo dello 0,5% grazie ai guadagni di alcuni
titoli dei settori raffinazione e trasporti, spinti dal
rafforzamento dello won.
 Il recupero dell'operatore Telstra sostiene la borsa
australiana bilanciando la correzione di Commonwealth Bank of
Australia (CBA.AX: Quotazione) che ha completato un aumento di capitale da
1,4 miliardi di dollari.
 Ai massimi dell'ultimo mese TAIWAN .TWII nonostante
l'apprezzamento del dollaro di Taiwan deprima tecnologici come
Chi Mei 3009.TW che di recente ha annunciato tagli al
personale.
 Sulla piazza asiatica il dollaro continua ad indebolirsi
spingendo l'euro sopra 1,44 dollari. Il greggio leggero CLc1
torna timidamente sopra i 40 dollari il barile dopo aver toccato
un minimo di 39,19 dollari.