BORSE ASIA-PACIFICO- Indici giù su prese profitto, sale Shanghai

giovedì 18 giugno 2009 08:34
 

 ---------------------------------------------------------------
INDICE                      ORE 8,25     VAR%    CHIUSURA 2008
MS A-P exJ .MIAPJ0000PUS    313,80     -0,79           247,35
HONG KONG .HSI           17.728,08     -1,97        14.387,48
SINGAPORE .FTSTI          2.256,34     -0,67         1.761,56
TAIWAN .TWII              6.144,53     -0,83         4.591,22
SEOUL .KS11               1.375,76     -1,11         1.124,47
SHANGHAI COMP .SSEC       2.848,502    +1,36         1.820,80
SYDNEY .AXJO              3.892,10     -0,31         3.722,30
INDIA .BSESN             14.514,99     -0,05          9.647,31
----------------------------------------------------------------
 MILANO, 18 giugno (Reuters) - Negli ultimi giorni del
secondo trimestre dell'anno le borse dell'area Asia-Pacifico, ad
eccezione di Shanghai, perdono posizioni di pari passo alle
prese di profitto degli investitori.
 I listini asiatici sono infatti in rialzo di quasi il 30%
nel secondo trimestre e si avviano verso il maggiore guadagno
trimestrale in 16 anni.
 Nonostante i dubbi che ancora rimangono sui tempi della
ripresa, gli investitori iniziano a gettarsi sui titoli più
colpiti dalla crisi, confidando in un loro rialzo.
 L'indice MSCI .MIAPJ0000PUS dell'azionario dell'area
Asia-Pacifico, escluso il Giappone, scende intorno alle 8,25
dello 0,8% circa mentre Tokyo .N225 ha terminato la seduta
perdendo l'1,39%.
 Tra i singoli mercati, HONG KONG .HSI è in calo per la
quarta seduta consecutiva, soffrendo il declassamento delle
banche americane e la diffusione del nuovo virus influenzale
H1N1. E' di ieri la notizia di un altro caso, un'infermiera
trovata positiva ai test di controllo.
 Sempre sul fronte cinese, ritrova entusiasmo la borsa di
SHANGHAI .SSEC, ai massimi di 11 mesi per rialzo giornaliero.
La Banca Mondiale ha aumentato oggi le stime di crescita della
terra di mezzo, portandole a 7,2% dal 6,5% di marzo.
 Non va altrettanto bene a TAIWAN .TWII dove continuano a
scendere i titoli produttori di chip in una seduta
caratterizzata da scambi ridotti.
 A SEUL .KS11 sono i titoli degli esportatori, come Posco
(005490.KS: Quotazione) e Hynix (000660.KS: Quotazione), rispettivamente a -2,3% e
-4,38%, a pesare sui listini, nonostante il rialzo degli
assicuratori.
 In lieve calo la borsa di SYDNEY .AXJO dove i guadagni
delle banche non riescono del tutto a controbilanciare la
debolezza dei titoli minerari come Rio Tinto (RIO.AX: Quotazione), a -9%
circa. Secondo gli analisti c'era il potenziale per una ripresa,
ma non è stato sfruttato.
 Spinte contrastanti anche in India .BSESN: alle prese di
profitto sul rialzo del listino dell'80% da inizio marzo fanno
da contrappeso alcuni acquisti a lungo termine all'indomani del
calo dell'indice del 2,9%.