BORSE ASIA-PACIFICO-Negative su timori economia, brilla Shanghai

lunedì 17 novembre 2008 08:24
 

----------------------------------------------------------------
INDICE                     ORE 8,20      VAR%     CHIUSURA 2007
MS A-P exJ .MIAPJ0000PUS   225,92     -1,67%           420,30
HONG KONG .HSI          13.591,51     +0,35%        22.554,36
SINGAPORE .FTSTI         1.748,92     -0,58%         3.129,43
TAIWAN .TWII             4.439,80     -0,29%         8.778,39
SEUL .KS11               1.078,32     -0,91%         1.825,23
SHANGHAI COMP .SSEC      2.030,485    +2,22%         3.375,40
SYDNEY .AXJO              3.653,0     -2,54%          5.714,4
BOMBAY .BSESN            9.044,90     -3,63%         16.275,59
----------------------------------------------------------------
 HONG KONG, 17 novembre (Reuters) - Seduta nel segno della
lettera sulle piazze dell'Asia-Pacifico, con i timori per
l'economia mondiale ancora alla ribalta, ma SHANGHAI .SSEC, in
controtendenza, mette a segno un rialzo di oltre il 2%.
 Alla borsa cinese, i titoli di compagnie aeree come Air
China (601111.SS: Quotazione)(0753.HK: Quotazione), China Eastern Airlines (600115.SS: Quotazione)
(0670.HK: Quotazione) e China Southern Airlines (600029.SS: Quotazione) (1055.HK: Quotazione) hanno
corso sulle attese di iniezioni di capitale pubblico per
fronteggiare gli elevati costi e la domanda debole.
 Intorno alle 8,15 l'indice regionale MSCI .MIAPJ0000PUS
cede poco meno di due punti percentuali, estendendo la perdita
del 9,7% della settimana scorsa. Tokyo ha chiuso con un
progresso dello 0,7% e il derivato sul benchmark decennale
nipponico ha terminato in rialzo di 0,19 punti.
 Chiusura sui minimi degli ultimi quattro anni a SYDNEY
.SXJO con gli investitori delusi dal summit delle nazioni del
G20 per stabilizzare i mercati e ridare slancio all'economia
mondiale. Anche le quotazioni del greggio hanno reagito
ritracciando sotto i 56 dollari al barile per poi riposizionarsi
intorno ai 56,4 dollari.
 In mattinata volatile l'Hang Seng .HSI a HONG KONG,
complice l'andamento altalenante di HSBC (0005.HK: Quotazione). Calo di
circa mezzo percentuale anche per la borsa di SINGAPORE .STI
nonostante il denaro su Singtel (STEL.SI: Quotazione) - promossa da Goldman
Sachs a "neutral" da "sell" - e su Olam International (OLAM.SI: Quotazione),
galvanizzata dai risultati. A TAIWAN .TWII le vendite prendono
di mira i produttori di schermi LCD e anche a SEUL .KOSPI sono
i tecnologici il tallone di Achille, depressi dai timori per gli
utili.