BORSE ASIA-PACIFICO - Contrastate, tiene Shanghai, giù Seul

venerdì 17 ottobre 2008 08:48
 

----------------------------------------------------------------
INDICE                     ORE 8,40     VAR%      CHIUSURA 2007
MS A-P exJ .MIAPJ0000PUS   255,92     +0,35%           420,30
HONG KONG .HSI          15.078,98     -0,99%        22.554,36
SINGAPORE .FTSTI         1.953,81     +0,13%         3.129,43
TAIWAN .TWII             4.460,40     -2,28%         8.778,39
SEUL .KS11               1.180,67     -2,73%         1.825,23
SHANGHAI COMP .SSEC      1.915,225    +0,40%         3.375,40
SYDNEY .AXJO              3.970,8     -1,06%          5.714,4
BOMBAY .BSESN            10.525,51    -0,53%        16.275,59
----------------------------------------------------------------
 MILANO, 17 ottobre (Reuters) - Panorama contrastato per le
borse dell'area Asia-Pacifico, dove prevalgono i timori per le
prospettive dell'economia globale sull'iniziale voglia di
rimbalzo alimentata dalla buona chiusura di Wall Street .
 Alle 8,35 l'indice MSCI dell'Asia Pacifico, escluso il
Giappone, .MIAPJ0000PUS sale dello 0,35%. Il Nikkei .N225 ha
chiuso in rialzo del 2,8% dopo il ribasso di oltre l'11%
archiviato ieri.
 Positiva la borsa di SHANGHAI, sostenuta dai rialzi dei
titoli a maggiore capitalizzazione e dai finanziari in
particolare. L'impressione degli investitori è che le
istituzioni cinesi, che hanno lanciato il mese scorso una serie
di misure a sostegno del mercato incluso l'acquisto di titoli,
non vogliano far scendere l'indice troppo sotto la soglia
psicologica dei 2.000 punti. 
 Passa in negativo HONG KONG, azzera il rialzo SINGAPORE.
 Ribassi superiori al 2% per TAIWAN, che ha chiuso sotto i
5.000 punti per la prima volta da oltre 5 anni, e per SEUL, che
ha terminato sui livelli di ottobre 2005, seppur sopra i minimi
intraday.
 In calo dell'1% l'AUSTRALIA dopo un progresso iniziale di
oltre il 3%, si è girata in negativo anche BOMBAY, che cede lo
0,5%.