BORSE ASIA-PACIFICO - Indici in rialzo su Goldman, giù Singapore

martedì 14 aprile 2009 08:38
 

----------------------------------------------------------------
INDICE                      ORE 8,30     VAR%     CHIUSURA 2008
MS A-P exJ .MIAPJ0000PUS    273,68     +1,82           247,35
HONG KONG .HSI           15.334,64     +2,91        14.387,48
SINGAPORE .FTSTI          1.862,71     -0,73         1.761,56
TAIWAN .TWII              5.892,68     +0,60         4.591,22
SEOUL .KS11               1.342,63     +0,33         1.124,47
SHANGHAI COMP .SSEC       2.517,202    +0,18         1.820,80
SYDNEY .AXJO              3.752,90     +2,21         3.722,30
INDIA .BSESN                  chiusa per festività    9.647,31
----------------------------------------------------------------
 MILANO, 14 aprile (Reuters) - Con l'unica eccezione di
Singapore, le borse asiatiche mettono a segno un buon rialzo,
sull'ottimismo che ha accompagnato i risultati sopra le attese
di Goldman Sachs (GS.N: Quotazione).
 Sale HONG KONG .HSI, seguita a ruota da SYDNEY .AXJO,
mentre la borsa indiana .BSESN è rimasta chiusa anche oggi per
le festività.
 L'equilibrio resta tuttavia fragile e i trader ammoniscono
che la situazione potrebbe invertirsi velocemente.
 Intorno alle 8,30 l'indice MSCI che esclude il Giappone
.MIAPJOOOOPUS sale di oltre l'1,8% mentre Tokyo .N225 ha
chiuso in calo dello 0,92% con i titoli auto penalizzati dalle
paure che avvolgono il futuro di General Motors (GM.N: Quotazione).
 Maglia rosa oggi a HONG KONG .HSI, incoraggiata dai dati
sull'aumento record di prestiti nel primo trimestre in Cina e
dalla speranza di una stabilizzazione del sistema finanziario.
Hsbc (0005.HK: Quotazione) trascina il rialzo, salendo di oltre il 4%.
 Positiva anche SYDNEY .AXJO dove, oltre ai finanziari,
viene premiato il colosso minerario mondiale Rio Tinto (RIO.AX: Quotazione),
in rialzo di oltre il 5%.
 Più debole SHANGHAI .SSEC dove protagoniste di oggi sono
le prese di profitto sui guadagni dei giorni scorsi.
 E' invece negativa SINGAPORE .FTSTI, dopo che la banca
centrale ha svalutato la propria valuta nel tentativo di
contrastare la crisi economica in corso. Secondo le stime degli
economisti il dollaro locale potrebbe essere stato svalutato tra
l'1,5 e il 2%.