BORSE ASIA-PACIFICO - Fiacche nonostante tech, rimbalza Shanghai

lunedì 21 dicembre 2009 08:36
 

 ---------------------------------------------------------------
INDICE                      ORE 8,15     VAR%      CHIUSURA 2008
MS A-P exJ .MIAPJ0000PUS    395,85     -0,45            247,35
HONG KONG .HSI           21.017,54     -0,75         14.387,48
SINGAPORE .FTSTI          2.796,46     -0,22          1.761,56
TAIWAN .TWII              7.787,27     +0,43          4.591,22
SEOUL .KS11               1.644,23     -0,17          1.124,47
SHANGHAI COMP .SSEC       3.122,973    -0,29          1.820,80
SYDNEY .AXJO              4.635,100    -0,33          3.722,30
INDIA .BSESN             16.719,19      inv.          9.647,31
----------------------------------------------------------------
 MILANO, 21 dicembre (Reuters) - Prevale il segno meno sulle
piazze dell'Asia-Pacifico nonostante l'allungo dei tecnologici,
galvanizzati dai risultati incoraggianti delle concorrenti
statunitensi Oracle ORCL.O e Research In Motion RIM.O.
 Dollaro stabile contro le principali valute .DXY e vicino
ai massimi degli ultimi tre mesi nel cambio con l'euro. Il
greggio CLc1 tira il fiato dopo il rally di venerdì.
 Se SHANGHAI .SSEC riesce a interrompere la serie di
quattro sedute negative sostenuta dal rimbalzo dell'immobiliare,
HONG KONG .HSI è zavorrata da bancari, complici i timori di
extra accantonamenti nel settore per proteggersi
dall'esposizione a Dubai.
 In tenuta la borsa indiana ma l'indice regionale MSCI che
esclude il Giappone .MIAPJ0000PUS, intorno alle 8,15 ora
italiana, lascia sul terreno lo 0,4% dopo che Tokyo .N225 ha
terminato ai massimi delle ultime otto settimane in rialzo dello
0,4%. I rendimenti sul JGB a cinque anni sono scesi ai minimi
degli ultimi quattro anni e la curva nipponica si è irripidita
stamani.
 In denaro TAIWAN .TWII dove si mette in evidenza AU
Optronics (2409.TW: Quotazione): gli investitori scommettono che il primo
produttore di schermi LCD dell'isola costruisca presto uno
stabilimento in Cina per catturare una domanda in espansione
dopo i colloqui commerciali con Pechino questa settimana.
 Al palo SYDNEY .AXJO anche se la compagnia Qantas Airways
Ltd (QAN.AX: Quotazione) è balzata di oltre il 5% dopo aver previsto il
ritorno all'utile. Cedenti SINGAPORE .STI e SEUL .KS11
depressa, quest'ultima, da bancari come KB Financial (105560.KS: Quotazione)
a dispetto dei guadagni di alcuni tecnologici come LG Display
(034220.KS: Quotazione).