16 dicembre 2009 / 07:35 / 8 anni fa

BORSE ASIA-PACIFICO - Prevale debolezza in attesa Fed

 --------------------------------------------------------------- INDICE                      ORE 8,20     VAR%      CHIUSURA 2008 MS A-P exJ .MIAPJ0000PUS    403,89     -0,92            247,35 HONG KONG .HSI           21.545,87     -1,23         14.387,48 SINGAPORE .FTSTI          2.798,26     -0,02          1.761,56 TAIWAN .TWII              7.751,60     -0,72          4.591,22 SEOUL .KS11               1.664,24     -0,10          1.124,47 SHANGHAI COMP .SSEC       3.255,213    -0,59          1.820,80 SYDNEY               4.661,914    -0,25          3.722,30 INDIA .BSESN             16.885,61     +0,05          9.647,31 ----------------------------------------------------------------
 MILANO, 16 dicembre (Reuters) - Le borse dell‘area Asia-Pacifico sono tendenzialmente deboli in un panorama dominato dalla cautela, in attesa della decisione della Fed sui tassi di interesse di questa sera.
 Le perdite sono soprattutto dettate da prese di beneficio, ma i movimenti sono anche gonfiati dai volumi sottili in vista della fine dell‘anno.
 Sul fronte valutario il dollaro Usa è poco mosso mentre tra le valute asiatiche spicca la caduta del dollaro australiano, penalizzato da un ridimensionamento delle attese di aggressivi rialzi dei tassi di interesse.
 Intorno alle 8,20 italiane l‘indice regionale MSCI, che esclude il Giappone .MIAPJ0000PUS, cede lo 0,9%. Positiva invece la borsa di Tokyo dove l‘indice Nikkei ha chiuso in rialzo dello 0,9%, sostenuto dai bancari.
 HONG KONG .HSI cede oltre un punto percentuale appesantita dai titoli bancari sui timori di nuovi deflussi di fondi esteri.
 TAIWAN .TWII è appesantita dalla lettera sui tecnologici come Acer (2353.TW), di cui gli investitori si sono liberati per paura di un rallentamento della domanda tech a inizio 2010.
 Contenute le perdite a SEUL .KS11 grazie al buon andamento di Daewoo International (047050.KS) e Daewoo Shipbuilding (042660.KS) sulle speranze di un rafforzamento delle vendite.
 In AUSTRALIA  a frenare il calo sono gli energetici in un mercato che continua a rivalutare il settore dopo l‘offerta di ExxonMobil (XOM.N) per il produttore di gas XTO Energy XTO.N.
        

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below