Borse Asia Pacifico in calo, pesano timori su economia

mercoledì 13 agosto 2008 10:18
 

HONG KONG (Reuters) - Seduta di ribassi per le borse asiatiche sull'onda dei crescenti rischi relativi a un deciso rallentamento economico globale.

Gli ultimi dati sul Pil giapponese, mostrando una contrazione dell'economia nel secondo trimestre, hanno alimentato l'incertezza dei mercati sulle prospettive di crescita e hanno rafforzato i timori che la seconda economia al mondia sia entrata in recessione.

Sul fronte finanziario i problemi sul credito non mostrano ancora segnali di una fine dopo un anno, dopo che la terza banca Usa, la JPMorgan Chase, ha annunciato nuove svalutazioni per 1,5 miliardi di dollari nel trimestre su asset legati ai mutui.

Intanto il dollaro è salito vicino ai massimi dei sei mesi contro un paniere delle principali valute, mentre il mercato è attento anche ai movimenti del greggio per nuove indicazioni.

Intorno alle 8,45 l'indice MSCI dell'area Asia-Pacifico, che esclude il Giappone scende dell'1,23% dopo aver toccato un minimo da marzo 2007, mentre a Tokyo il Nikkei ha chiuso in ribasso (-2,1%) per la seconda seduta consecutiva.

A Hong Kong l'indice Hang Seng di Hong Kong perde circa un punto percentuale in una seduta che vede penalizzate China Mobile, sui timori che gli utili della compagnia siano particolarmente vulnerabili al rallentamento dell'economia, e alcuni titoli finanziari.

Tenta il rimbalzo, dopo avre toccato i nuovi mimini dei 19 mesi la borsa di Shanghai ma poi si riporta in territorio negativo.

L'indice Kospi di Seul ha chiuso con un ribasso dello 0,91% sotto il peso delle perdite dei titoli dell'acciaio e dei costruttori navali. Piatta Taiwan, mentre la borsa australiana perde il 2%.

 
<p>Un investitore controlla l'andamento della Borsa. REUTERS/Nir Elias</p>